Controversie con gestori telefonici: l’udienza è online

Mediagallery

E’ andata in scena a Livorno, città “pilota” in Toscana, la prima udienza di conciliazione in videoconferenza, relativa a una controversia tra utenti e gestori dei servizi telefonici. L’udienza a distanza, con firma del verbale in forma elettronica (difensore dell’utente l’avvocato livornese Luca Manfredini), si è svolta nella sede della ex Circoscrizione 1 (piazza Saragat), oggi dedicata a servizi comunali (amministrativi) al pubblico. E’ il primo esperimento che il Corecom della Toscana effettua nella nostra regione, rivolto non solo ai livornesi ma ai cittadini di tutta l’area nord-ovest della Toscana. In pratica, mentre in precedenza questi cittadini dovevano necessariamente andare a Firenze per l’udienza, adesso possono farla a Livorno, con un grande risparmio di tempo e denaro. Tutto ciò, grazie ad un’intesa tra Corecom e Comune di Livorno, che mette a disposizione appunto il primo sportello decentrato per le controversie di natura telefonica, con tutti i servizi di telefonia, ma anche con Sky e Mediaset Premium. Presenti al “debutto” del nuovo servizio l’assessore Comunale all’Innovazione Francesca Martini, insieme alla dirigente Comunale Affari Generali Graziella Launaro, il consigliere del Corecom toscano Maurizio Zingoni e la funzionaria del Corecom Elisabetta Gonnelli. Come hanno spiegato i rappresentanti del Corecom, il tentativo di conciliazione, ovvero il tentativo di trovare un accordo tra le parti, è una procedura gratuita (il costo è a carico della Regione) che deve essere esperita prima di ricorrere alla giustizia ordinaria. Nel 2014 ben 2,3 milioni di euro sono stati restituiti ai cittadini. Dal 2004 al 2014 ad oggi sono pervenute 36.279 istanze di conciliazione al Corecom Toscana. Nel solo 2014 le istanze presentate sono state 5852. “Quello del Corecom – dichiara l’assessore Francesca Martini – è un servizio molto importante che va nel senso della tutela dei diritti dei cittadini, che devono essere garantiti circa il rispetto degli obblighi contrattuali da parte dei gestori di telefonia. Come Comune di Livorno siamo estremamente soddisfatti di aver potuto sperimentare in anteprima le nuove e moderne modalità di espletamento delle udienze”.

Riproduzione riservata ©