Controlli anti-bici in via De Larderel

Da domani i vigili distribuiranno volantini ai ciclisti in transito per sensibilizzarli sui rischi per l’incolumità propria e dei pedoni

Mediagallery

Continua l’impegno della Polizia Municipale di Livorno sul versante della sicurezza stradale, non solo con l’attività di repressione dei comportamenti scorretti, ma anche con iniziative di comunicazione e sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza.
A questo proposito, domani, giovedì 14 agosto, partirà una campagna per la sicurezza di ciclisti e pedoni che transitano in via de Larderel.
In questa via, da alcuni anni, l’ordinanza che istituiva la pista ciclabile è stata provvisoriamente sospesa, in quanto le due corsie tracciate sul marciapiede (una per i pedoni e l’altra per i ciclisti) erano diventate incompatibili con le impalcature poste a sicurezza del Palazzo de Larderel.
Dal 2010 la Polizia Municipale ha fatto integrare la segnaletica con cartelli che segnalano l’interruzione del lungo tratto di pista ciclabile che da viale Carducci conduce al centro città passando per piazza della Repubblica. E’ stato inoltre realizzato un percorso protetto per i pedoni nel tratto più critico. Tuttavia, capita spesso che qualche ciclista continui a sfrecciare sul marciapiede, e le polemiche tra ciclisti e pedoni sono all’ordine del giorno.
Anche perché sui marciapiedi di via de Larderel passano tante persone, vista la presenza del Tribunale e di numerosi esercizi commerciali. Tra l’altro negli ultimi anni la limitrofa Piazza Pamela Ognissanti si è popolata di residenti ed attività. E se un ciclista travolgesse un bambino? Un anziano? Una mamma con il passeggino?
Per questo da giovedì gli agenti della Polizia Municipale provvederanno a consegnare direttamente nelle mani dei ciclisti provenienti da viale Carducci e da piazza della Repubblica un volantino contenente un messaggio molto semplice ma diretto: “Il marciapiede di via de Larderel NON è una pista ciclabile, pedalando sul marciapiede rischi la tua incolumità e quella dei pedoni”.
L’iniziativa durerà quantomeno per tutto il mese di agosto, con turni di distribuzione dei volantini di almeno un’ora sia al mattino sia al pomeriggio.

Riproduzione riservata ©