Città più sportive, scivoliamo al 25° posto

Mediagallery

Livorno al 25esimo posto nella classifica 2014 delle città con più meriti sportivi (guarda qui il grafico). A sancirlo è la classifica del Sole 24 Ore che ogni anno pubblica l’indagine sull’indice di sportività. Ebbene, se per anni abbiamo occupato le posizioni alte, piazzandoci stabilmente nella top ten (addirittura primi nel 2009 e terzi in quella dello scorso anno), quest’anno siamo scivolati. Livorno, intesa come provincia, perde 22 posizioni. Regge l’urto nel confronto fra le altre città toscane: si colloca infatti al terzo posto dopo Firenze e Lucca.  Anche Pisa non sorride: dal 28esimo posto del 2013 al 37esimo nel 2014. Per la terza volta in otto edizioni è Trento a vincere l’ideale medaglia d’oro. Va detto che quest’anno i ricercatori hanno modificato gli oltre 30 parametri di valutazione: non più singole discipline, ma gruppi come squadre di serie A o B e campionati minori.
Che cosa pesa su questo dato? L’aspetto sociale. Alla voce bambini, per esempio, (scuole sport e partecipanti alle iniziative di alfabetizzazione sportiva) siamo scesi di 16 posizioni rispetto allo scorso anno. Inoltre, siamo fra le 15 province dove è più forte l’effetto della crisi in termini di rinunce e declassamenti negli ultimi cinque anni.
Che cosa funziona invece? Ci salviamo (terzo posto in classifica generale) per 1) i risultati nel gruppo ciclismo-atletica-nuoto, 2) per le vittorie degli atleti professionisti (ultime quelle agli europei di nuoto di Federico Turrini bronzo nei 400 misti e Gabriele Detti bronzo negli 800 e nei 1500 stile libero), 3) per il rendimento degli atleti presenti nei primi 50 posti delle classifiche internazionali, 4) nella graduatoria degli ori e titoli iridati conquistati e 5) nella classifica del settore sport mare (circoli velici e nautici, regate, sub).

Riproduzione riservata ©