Cimiteri, le novità dei servizi

Mediagallery

di Daniele D’Ambra

Mercoledì 9 saranno aperte in seduta pubblica le buste relative alla gara per il rinnovo dell’appalto sui servizi cimiteriale dei cimiteri della Cigna e di Antignano, con un’azienda che si aggiudicherà il bando pubblicato il 16 luglio sulla rete civica del Comune con base d’asta di 1 milione e 778 mila euro.”Siamo molto soddisfatti per la politica sociale che stiamo attuando che permette la partecipazione di aziende che sono riuscite ad essere competitive, per la precisione 11 aziende, e questo dato è rilevante perchè per lo scorso bando solo 2 si erano presentate”, dichiara l’assessore Dhimgjini che prosegue illustrando il nuovo appalto: “L’appalto dei servizi prevede un’ampia gamma di prestazioni che riguardano: la gestione dello sportello al pubblico comprendente il servizio di custodia, sorveglianza e bus navetta, esecuzione di operazioni cimiteriali, la pulizia di tutti gli ambienti coperti e scoperti e lo smaltimento dei rifiuti cimiteriali. Molto importante però aver fatto mettere la clausola di salvaguardia che impegna l’impresa che si aggiudicherà il bando ad assumere i 19 dipendenti che ad ora sono in servizio con l’applicazione del contratto nazionale multi servizi e quindi i relativi accordi territoriali.”
Riguardo a questioni inerenti il cimitero è intervenuto il Dirigente del settore Demanio, Maurizio Lenzi:” Riguardo a loculi, tombe e colombari, è di principale importanza l’implementazione del piano annuale di recupero interno che prevede piccoli incentivi alle famiglie per favorire l’anticipata estumulazione della salma con ad esempio la concessione di un ossarietto, con marmo ed epigrafe, dove deporre i resti mineralizzati del defunto o l’accollo da parte del Comune della spesa per la cremazione. In questo modo si può recuperare molte postazioni ( Prezzi cremazioni o posizionamento salma su rete civica comunale, cliccare su “urbanistica e territorio e poi su “urbanistica e demanio”)”.
L’Assessore e il Dirigente fanno poi il punto sui lavori al cimitero della Cigna: “I lavori sono in fase di ultimazione e riguardano: la ristrutturazione delle sale del commiato con un nuovo sistema di aerazione, nelle sale per il deposito temporaneo delle salme prima della sepoltura sono state cambiate i rivestimenti in marmo delle quali una sarà adibita per le messe laiche, cosa che dimostra la sensibilità dell’amministrazione – dichiara l’Assessore -. Inoltre ci sarà il rifacimento delle coperture di una parte degli uffici al pubblico che presentavano problemi, ristrutturazione del locale e servizi igienici a disposizione dei medici legali, che finiranno, insieme con i lavori di riorganizzazione degli ambienti dove il personale esegue tutte le operazioni inerenti l’estumulazioni ordinarie o straordinarie, entro fine Ottobre.Il costo, che ha già la copertura finanziaria, si aggira intorno ai 200 mila euro.” Ci sono anche due novità: “Entro Settembre finiranno i lavori per la ristrutturazione di alcune porzioni del colonnato lato Sud che ad oggi sono intercluse per problemi strutturali al costo di 1 milione. La seconda novità riguarda invece la manutenzione per far rifunzionare l’ascensore già presente il quale permetterà nei due padiglioni con seminterrato di essere raggiunto con falicità da ogni tipo d’utente in visita al proprio caro.”

Riproduzione riservata ©