Chiude Marco, il “Mago delle sopracciglia”: “Grazie a tutti ma scappo da Livorno”

Berti, 36 anni, è un mito nel make up femminile livornese. Dispiacere tra le sue tanti clienti: "Se ne va il numero uno"

di gniccolini

Mediagallery

Marco Berti, 36 anni, conosciuto da tutte le sue clienti come il “Mago” delle sopracciglia e del trucco, abbasserà la saracinesca del suo negozio di via Roma “Rossolacca” il prossimo 31 marzo. La decisione è di quelle sofferte e a parlarne Marco ha i lucciconi agli occhi. “Per me è stata durissima optare per la scelta di chiudere – spiega Berti –  ma ormai questa attività è diventata certamente anti-economica. E poi Livorno offre pochi sbocchi. Qui non sono riuscito a sbocciare come avrei voluto a causa del contesto in cui questa città è rinchiusa. Non voglio sputare nel piatto dove ho mangiato per anni ma è giusto lavorare per vivere e non il contrario. Ho molte ambizioni ancora e non voglio passare la mia esistenza a lavorare per pagare i debiti”.
Marco è da 13 anni nell’ambiente delle profumerie. Aveva appena 22 anni quando venne assunto da Tagliaferri dopo che la titolare lo vide all’interno del suo negozio offrendogli così un lavoro. “Devo tantissimo al mio primo lavoro da Tagliaferri – spiega il “Mago” -Nei primi due anni ho fatto un sacco di corsi di formazione presso grandi marchi come Chanel e Dior imparando questo mestiere dalle basi. Adesso sono un truccatore e un consulente di immagine e voglio dare libero sfogo alla mia ambizione”.
Nella palla di cristallo Berti ancora non è riuscito a vedere il suo futuro ma qualche idea ce l’ha. “Per poter lavorare in questo campo è necessario andare via da Livorno. Sto provando a bussare alle porte di grandi marchi per vedere di poter fare al meglio il mio lavoro di consulente di make up e immagine. Spero che qualcosa si sblocchi”.
Nel frattempo, da un paio di settimane a questa parte, molte sue clienti hanno dimostrato dispiacere alla notizia del suo addio a Livorno. “Marco è il numero uno per le sopracciglia e per il make up – racconta Evelina, una delle tantissime clienti- Adesso che non c’è più non saprei a chi rivolgermi”. “Per me è il top – fa eco Chiara – è davvero un peccato che abbia deciso di smettere”.
Marco a questi commenti non riesce a trattenere la commozione. “Sono davvero lusingato – conclude il truccatore – tutti questi complimenti e l’appellativo di Mago mi riempiono di orgoglio professionale. Spero adesso di poter aver fortuna altrove”.

Riproduzione riservata ©