Capodanno, rifiuti in mare alla Terrazza e danni per 17 mila euro. Aamps al lavoro

Aamps: "Si potrebbero evitare certe situazioni avendo a cuore il decoro e l'igiene di Livorno"

Mediagallery

E’ un tipo di attività che rientra nella tradizione labronica ma, francamente, preferiremmo farne a meno. Questa mattina 2 gennaio gli operatori Aamps si sono “armati” di stivali in gomma e retini e sono scesi nello spazio d’acqua antistante la Terrazza Mascagni per raccogliere la moltitudine di rifiuti gettati dalla spalletta durante i festeggiamenti di San Silvestro. Un’attività del tutto straordinaria, iniziata alle ore 7 e terminata alle 11, realizzata in accordo con l’ufficio Ambiente del Comune di Livorno dopo che i materiali erano stati individuati durante la pulizia programmata e realizzata il primo giorno dell’anno.
Bottiglie di vetro e plastica, carta e cartone e residui di fuochi pirotecnici sono stati raccolti in grandi quantità e portati agli impianti di smaltimento. La condizione di degrado a cui i molti livornesi hanno dovuto assistere durante la passeggiata di inizio anno è stata comunque superata in breve tempo. Rimane il rammarico di dovere intervenire con attività del tutto eccezionali per risolvere situazioni che potrebbero essere evitate avendo a cuore il decoro e l’igiene di Livorno. E intanto confermiamo che i danneggiamenti ai cassonetti e a cestini getta-carte del giorno di Capodanno costeranno alla comunità 16.800 euro. Per informazioni: numero verde 800-031.266, tel. 0586/416.111, [email protected], facebook/twitter, www.aamps.livorno.it.

 

Riproduzione riservata ©