Barchetta alla deriva. Salvi 3 quattordicenni

Mediagallery

Tre giovani quattordicenni sono stati salvati, nel pomeriggio del 14 marzo, in mare, in un’operazione di soccorso coordinata dalla Guardia Costiera di Livorno. I ragazzi, avendo notato sulla spiaggia di Vada un barchino di piccole dimensioni, per gioco lo hanno trascinato in acqua, montandovi a bordo, non facendo i conti con la mancanza di mezzi per poterlo manovrare, e non considerando soprattutto la forza del vento, molto teso in quel momento. In pochi minuti i tre giovani si sono trovati a mezzo chilometro di distanza dalla costa, impossibilitati a rientrare e, peraltro, a bordo di un natante in precarie condizioni di navigabilità. Una loro giovane amica, resasi conto della situazione ha dato l’allarme chiamando il numero di emergenza della Guardia costiera 1530, chiedendo soccorso alla sala operativa della Capitaneria livornese che ha immediatamente inviato una motovedetta. Anche il personale dell’ufficio marittimo di Vada, informato dell’allarme, è accorso sul posto, coordinando da terra le operazioni, integrate dall’intervento di un motopeschereccio, partito dal porto di Vada. L’imbarcazione da pesca ha raggiunto il piccolo natante, poco prima dell’arrivo della motovedetta partita da Livorno, prendendo a bordo i giovani, in buone condizioni di salute ma spaventati per l’esperienza vissuta. Peschereccio e motovedetta hanno condotto i ragazzi in porto dove ad attenderli erano giunti alcuni dei loro genitori oltre che il personale militare Guardia Costiera di Vada. La Guardia Costiera di Livorno ricorda l’importanza del numero gratuito di emergenza in mare 1530, attivo 24 ore su 24, su tutto il territorio nazionale.

Riproduzione riservata ©