Una bandiera Usa dedicata a Livorno

Mediagallery

E’ stata consegnata questa mattina alla città, nelle mani del sindaco Filippo Nogarin, la bandiera americana che il 25 aprile scorso, in occasione dell’anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, è stata esposta a Washington, all’ingresso della Casa Bianca.
Infatti ogni anno il governo degli Stati Uniti dedica la ricorrenza del 25 Aprile a una città italiana, e una bandiera viene esposta all’ingresso della Casa Bianca a Washington, e poi fatta girare sopra la città attaccata a un velivolo.
Quest’anno è stata prescelta Livorno, grazie all’idea di una cittadina statunitense di origini livornese, Marisa Petrucci Piccirilli, che è riuscita a interessare il senatore del Michigan, Candide S. Miller.
Questa estate Marisa è stata a Livorno ed ha portato la bandiera americana, insieme all’attestato del governo Usa che certifica l’utilizzo che ne è stato fatto il 25 aprile. Adesso Marisa è tornata a Detroit ed ha incaricato due suoi amici, Enrico Dello Sbarba e Bruno Damari, di fare in modo che la bandiera fosse donata alla Città.
Alla consegna, che si è svolta nella Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale, era oggi presente anche la signora Dello Sbarba, che da bambina era vicina di casa di Marisa Petrucci.
Marisa, nata a Livorno, nei giorni successivi alla Liberazione era una delle più belle ragazze del suo quartiere. Aveva sedici anni quando si innamorò di un soldato americano, lo sposò e decise di trasferirsi con lui negli Stati Uniti, a Detroit. E’ stato un matrimonio felice, adesso Marisa ha 84 anni, diversi figli, e continua a venire ogni anno in Italia insieme al marito, per trascorrere le vacanze estive in varie località, tra le quali non manca mai Livorno.

Riproduzione riservata ©