Autobus notturni, vespasiani e acqua gratis. Nasce la “Notte di qualità”, il decalogo

Mediagallery

Il progetto “Notti di Qualità” vede impegnati Anci Toscana e Coordinamento Toscano Comunità Accoglienza ad organizzare un percorso sperimentale, finanziato dalla Regione Toscana per gestire il divertimento notturno giovanile. Il progetto è ispirato a esperienze di numerose città europee e si fonda su politiche di mediazione, sensibilizzazione e prevenzione, attraverso la costituzione di tavoli permanenti di concertazione tra i diversi soggetti coinvolti. ‘Notte di qualità’ lavora per un accordo fra municipalità, gestori, promotori, servizi socio-sanitari, servizi di emergenza e forze dell’ordine per garantire a residenti, cittadinanza e giovani contesti di divertimento più sicuri e sostenibili. Il modello promuove dieci buone prassi che possono adattarsi a vari contesti di divertimento (movida urbana, festival musicali, locali, pub e discoteche, ecc.); in questo contesto le unità di strada svolgono una funzione fondamentale, promuovendo strumenti che si fondano sulla mediazione e sulla sensibilizzazione piuttosto che sulla coercizione.
Ecco le dieci buone prassi individuate.
• Promozione del Bere Responsabile: somministrazione responsabile degli alcolici, politiche dei prezzi dissuasive rispetto a comportamenti a rischio legati all’abuso di alcol, messaggi promozionali positivi che incentivino il bere moderato.
• Approccio Eco-Sostenibile: riciclo e riduzione dei rifiuti, basso impatto ambientale, attenuazione dell’inquinamento acustico, etc.
• No Glass Area: accordo con gli esercenti della zona per l’eliminazione del vetro e la distribuzione di bicchieri in plastica riciclata e riutilizzabili.
• Acqua Gratuita.
• Chill Out Zone: spazio di decompressione diffuso dove trovare operatori esperti e formati per consulenze, materiale informativo di prevenzione e/o riduzione dei rischi riguardo l’abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali, sostegno psicologico e sanitario per situazioni critiche, free condom, materiale informativo su Malattie Trasmissibili Sessualmente, acqua, snack, colazioni gratuite, Etilometro gratuito e anonimo.
• Formazione di Personale, Staff, Security: valorizzazione delle capacità di negoziazione e mediazione nella risoluzione dei conflitti e nella gestione dell’aggressività.
• Attività di Mediazione dei Rumori: performances artistiche e teatrali sperimentali che, supportate dalla distribuzione di gadget e materiale informativo, svolgono un’azione educativa sul vivere la notte nel rispetto dei residenti.
• Trasporti pubblici: pianificazione dell’offerta anche notturna, promozione di car pooling, bus navetta, etc. Attenzioni strutturali: abbattimento barriere architettoniche, prevenzione del sovraffollamento, controllo dei flussi in ingresso e uscita, posizionamento di servizi igienici sufficienti, possibilmente diversificando l’offerta di genere (tipo modello “vespasiano”). Accordi specifici con Forze dell’Ordine e sistema di Emergenza/Urgenza.

Riproduzione riservata ©