Raccolti 90 kg di amianto

Mediagallery

Una cattiva e pericolosa abitudine costringe periodicamente l’ufficio Ambiente del Comune di Livorno ed Aamps ad intervenire con sollecitudine: l’abbandono di amianto nelle strade. L’ultimo rilevamento ha interessato via Trento in zona Stazione. Complessivamente 90 kg. di materiale in pezzi, in parte frantumati, lasciati in prossimità di una cassetto per la raccolta dei rifiuti e, presumibilmente, risultati scarti di lavori effettuati alla canna fumaria di un condominio.
Gli operatori della ditta specializzata hanno dapprima circoscritto il punto di raccolta per evitare potenziali contatti con i cittadini e, successivamente, sono intervenuti in sicurezza. Contestualmente sono scattate le indagini della Polizia Municipale, supportata dagli ispettori ambientali di Aamps, per individuare i colpevoli dell’accadimento potenzialmente danno per le persone e per l’ambiente.
Si coglie l’occasione per invitare i cittadini a non adoperarsi autonomamente per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto che deve avvenire a cura di tecnici esperti a causa della potenziale pericolosità. Chi fosse interessato a segnalare eventuali abbandoni in altre zone, la cui rimozione e smaltimento è notoriamente particolarmente costosa, può fare riferimento agli organi preposti al controllo del territorio così come all’uff. Ambiente del Comune di Livorno (0586/820.343; ambie[email protected]) oppure ad Aamps (0586/416.200; [email protected]; app/facebook/twitter “Aamps Livorno”).

Riproduzione riservata ©