Aamps, postazione mobile in piazza Gavi. Sentinella del decoro, ecco come accettare

Per adesioni/informazioni: tel. 0586/416.288-364; whatsapp (366/62.00.878); [email protected]; app/facebook/twitter (“Aamps Livorno”)

Mediagallery

La collaborazione dei cittadini per la pulizia della città. Adesioni all’iniziativa entro il 30/9 – Sono attese entro il 30 settembre le adesioni all’iniziativa “Sentinelle del decoro”. Ogni cittadino (o gruppo di cittadini o classi/scuole) può comunicare ad Aamps l’interesse per una strada/piazza del territorio per la quale si candida ad “assumere” volontariamente l’incarico di presidiare periodicamente il suo stato di igiene e pulizia per la durata di 1 anno. Chi otterrà l’incarico potrà avvalersi di un “canale privilegiato” di contatto con gli ispettori ambientali sostenendoli nell’attività di verifica costante delle condizioni del territorio comunale attraverso segnalazioni e suggerimenti e avviare gli opportuni interventi risolutivi. Tutte le segnalazioni saranno raccolte e pubblicate in una sezione dedicata del sito web di Aamps (www.aamps.livorno.it) che provvederà all’aggiornamento periodico. Le “Sentinelle del decoro” dovranno attenersi a quanto indicato in un regolamento apposito e saranno preventivamente formate e stimolate a segnalare situazioni di degrado ambientale anche causate da ignoti o da soggetti individuati verso i quali gli organi di controllo provvederanno ad avviare le relative indagini e l’eventuale sanzionamento (con importi crescenti per i casi che saranno ritenuti “lievi” ma reiterati). Si anticipa che per alcune zone sono già pervenute molteplici richieste ma non vi saranno esclusioni alcune, bensì potenziamenti del presidio. Per adesioni/informazioni: tel. 0586/416.288-364; whatsapp (366/62.00.878); [email protected]; app/facebook/twitter (“Aamps Livorno”).

La postazione mobile in piazza Gavi – Con i primi quattro appuntamenti sono state raccolte circa 2 tonnellate di materiale. Al prossimo step, in programma venerdì 11 settembre 2015, dalle ore 8.30 alle 12.30, in P.zza Gavi (davanti alla chiesa in Borgo Cappucini) si ritiene che si possa raggiungere e superare il tetto delle 3 tonnellate complessive.
La stazione mobile di Aamps, predisposta in accordo con il Comune di Livorno per garantire ai cittadini un’ulteriore servizio gratuito per disfarsi degli ingombranti, farà tappa alla Circoscrizione 2. Gli operatori raccoglieranno i materiali per poi trasportarli ai centri di raccolta e, successivamente, avviarli alle piattaforme autorizzate al recupero e al riciclo.
Escludendo gli uffici e le utenze commerciali in genere, gli abitanti del popoloso quartiere potranno portare poltrone, divani, arredi vari, reti, materassi, sedie, elettrodomestici, computer, ma non materiale di scarto edile e in eternit, pneumatici e quant’altro risulta essere rifiuto pericoloso da consegnare direttamente ai centri di raccolta. Anche stavolta sarà allestito l’info point che consegnerà ai presenti materiale informativo sulla raccolta differenziata e il corretto conferimento dei rifiuti e registrerà eventuali segnalazioni per interventi di raccolta e pulizia straordinaria da realizzare in loco.
L’occasione sarà propizia anche per intensificare i controlli sul territorio avvalendosi della stretta collaborazione tra la polizia municipale e gli ispettori ambientali. Una sinergia che, anche negli ultimi mesi, ha permesso di individuare e sanzionare per migliaia di euro fin troppi trasgressori alcuni dei quali sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per reati ambientali. L’evento “La tua strada non è una discarica” replicherà nuovamente il 25 settembre in P.zza Monnet (zona Scopaia).

Riproduzione riservata ©