Aamps: oltre 10 mln di perdita, ma il il bilancio passa. E intanto oggi sciopero: stop alla raccolta rifiuti

Mediagallery

di Andrea Alcamisi

L’assemblea dei soci della partecipata, convocata stamane a Palazzo Civico, ha approvato il bilancio 2014 nonostante l’enorme perdita di esercizio. Inoltre alla cifra attuale, che ammonta a 11.701.022 euro, si aggiungono anche 1.116.738 euro degli anni scorsi, complicando così il quadro della ricapitalizzazione dell’azienda. Ma al termine dell’incontro, il presidente di Aamps Aldo Iacomelli ha annunciato ai consiglieri comunali di opposizione e dei Cinque Stelle la volontà del sindaco di trovare comunque 10 milioni e 700mila euro entro il prossimo giugno e, anche se la ricapitalizzazione dovrà essere votata dal consiglio comunale, se approvato questo provvedimento comporterà inevitabilmente una serie di tagli molto pesanti al bilancio del Comune. Prima dell’inizio della riunione, c’è stato anche uno scontro tra due consiglieri capigruppo (Marco Valiani del Gruppo Misto ed Elisa Amato di Forza Italia), che volevano partecipare all’assemblea, e l’amministrazione comunale, che alla fine ha deciso per la loro esclusione. Adesso staremo a vedere cosa succederà. Intanto sempre questa mattina hanno sfilato davanti al palazzo comunale i camion dei lavoratori, che hanno rallentato il traffico per alcuni minuti e creato un po’ di disagio agli automobilisti

La protesta dei lavoratori di giovedì 19 novembre- Protesta dei lavoratori Aamps davanti al Comune. Una protesta singolare: diversi autisti dei camion della spazzatura si sono dati appuntamento, poco dopo le 9 del 19 novembre, davanti a Palazzo Civico. I mezzi hanno formato una lunga coda rallentando il traffico. Tutto questo mentre in Municipio è in corso l’assemblea dei soci di Aamps per l’approvazione del bilancio 2014.

Indetto sciopero per venerdì 20 novembre – Aamps SpA informa che le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel hanno confermato lo sciopero dei lavoratori per domani venerdì 20 novembre 2015. Ne consegue che la maggior parte dei servizi offerti alla cittadinanza non saranno erogati (vuotatura cassonetti, raccolta rifiuti “porta a porta”, ritiro degli ingombranti, ecc.). Risulteranno garantiti solo i servizi pubblici essenziali, come la raccolta dei rifiuti presso i mercati ambulanti e non, gli ospedali e le caserme. Anche gli sportelli a disposizione del pubblico (compresi gli uffici Tia/Tares/Tari in via Marradi e il call center del numero verde 800-031.266) risulteranno chiusi, così come i centri di raccolta “Picchianti” in Via degli Arrotini e “Livorno Sud” in Via Cattaneo. Ci scusiamo anticipatamente con i cittadini per gli inevitabili disagi che si verificheranno. L’ordinaria erogazione dei servizi avverrà al termine dello sciopero, pur confermando che continuerà a persistere la condizione di stato di agitazione dei lavoratori.

Riproduzione riservata ©

52 commenti

 
  1. # Skywalker

    La fiera dell’inefficienza, lo specchio di come va il paese…. che bello spettacolo….

  2. # Conoscere per Decidere

    Questa giunta sta affossando AAMPS. Mi chiedo, ma qualcuno…delle forze di opposizione, dei giornalisti che molto hanno scritto in questi mesi, è per caso andato a vedere il rapporto tra costi e valore della produzione dell’azienda nel 2014 e nel 2015? Dico è una domanda che mi faccio. Forse lì sta lo squilibrio di bilancio.

  3. # astro

    Ho paura che Livorno diventerà come Napoli,immondizia per le strade perenne..e pensare che anni addietro Livorno era una delle città più pulite d’Italia…

  4. # Meglio populista che pidiota

    Posso capire che hanno da stipendiare tutti questi dirigenti politici e via ma tutti i soldi della TIA dove vanno?

  5. # leo

    amps mal governato dal pd , e ora perche io devo pagare i debiti per una decennale mal gestione di gente voluta dal partito .
    se deve essere fallimento che lo sia

  6. # adrenalina

    Come si fa a dare la colpa all’attuale comune per una situazione che è nata 30 anni fa. Avete mangiato il pane a ufo per 30 anni e ora piangete????? Andate a lavorare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. # AnToNIO

    Sei veramente convinto che la stiano affossando con tutti i casini e gli ammanchi combinati dalla giunta precedente?? Forse avrebbe fatto bene a chiudere tutto e ricominciare da zero,senza pagare creditori dell’azienda ecc.

  8. # islay

    Che dati hai per confutare le tue teorie?

  9. # claudio

    da torinese posso dire che vedo la latitanza della raccota differenziata che sta anche ai labronici non solo al Comune…da cio’ che vedo pare che il nuovo sindaco sia abbastanza preparato da dirimere le sacche cancrenose della citta’..dandole un volto nuovo…certo che brutte abitudini che durano una vita son difficili da eradicare …con la pazienza e dando il tempo che hanno avuto i suoi predecessori…penso che il riequilibrio sia possibile…se tutto fosse stato fatto per bene i livornesi non avrebbero sterzato nelle scorse elezioni..fatevelo dire che qui a Torino ne sappiamo qualcosa con un Fassino

  10. # Conoscere per Decidere

    Confutare? Ma conosci il significato della parola confutare?

  11. # Highlands19

    Noi ci siamo a lavorare.tra qualche giorno.quando Livorno sarà peggio di Napoli ci rimpiangerete

  12. # Conoscere per Decidere

    Mi dici di quali ammanchi parli? Dimmi le cifre e in che anno si è verificato l’ammanco. A meno che tu non conosca il significato della parola ammanco. Come hanno affermato i sindaci revisori in commissione consiliare la giunta precedente “non ha lasciato polpette avvelenate”, ossia il bilancio era ok. Ora se il bilancio 2014 era ok, mi spieghi cosa è avvenuto tra il 2014 e il 2015? La mia domanda è semplice, qualcuno ha avuto l’accortezza di guardare il rapporto tra costi e valore della produzione e vedere come è andata nel 2014 e poi nel 2015…forse – dico forse – qualche risposta lì c’è.

  13. # Conoscere per Decidere

    30 anni fa?…pensavo fossero 70 anni fa …visto il solito stornello

  14. # Plinio il vecchio

    Meglio sarebbe… più “educato”.

  15. # Panattoni

    Bilancio approvato!!! Bravi come il Cosimi siete diventati! Ora voglio vedere i tagli che farete ai servizi di Livorno

  16. # serghigo

    invece di protestare andate a togliere il televisore rotto in 2 pezzi nel parco centro città ho segnalato tramite app aamps ben 3 VOLTE ed è 3 mesi li che staziona….. prima comportatevi bene facendo il vostro loro dopo PROTESTATE ! VERGOGNA.

  17. # Stefano

    Carissimo Leo, chi pensi paghi i debiti decennali di mal gestione se l’Aamps chiude?
    Ti ricordo che la proprietà eè al 100% del Comune di Livorno, oltretutto che a pagare saremo ugualmente noi cittadini, ci sarebbe da pagare il servizio di raccolta e spazzamento che inevitabilmente dovrà essere fatto, quindi a costi doppi.
    Forse sarebbe meglio che i politici di adesso ci pensino bene prima di fare una cavolata del genere.

  18. # Io

    Invece di commentare cari livornesi pensate a smaltire i rifiuti correttamente invece di abbandonarli per strada e cercate di portare rispetto a chi toglie lo sporco davanti alle vostre case!!!

  19. # Stefano

    Adrenalina, ATTENTO/A a fare di tutta l’erba un fascio, i lavoratori di aamps, non hanno MAI mangiato il pane a ufo, come dice lei, hanno sempre fatto il proprio lavoro ricevendo uno stipendio, come tutti i lavoratori fanno, io non la conosco, ma non mi permetterei MAI di dirle che lei ruba il suo stipendio, NOI lavoriamo e per questo che Livorno non ha mai avuto problematiche con i rifiuti.
    Ma è grazie a lei con questi discorsi che non si arriverà mai ad una soluzione delle grosse problematiche di aamps, per lei basta che si tagli il salario al personale, salverebbe l’azienda.
    Le assicuro che non è così.

  20. # Andrea

    Sicuro che i soldi della TIA arrivino? Perchè pare il buco sia dovuto alla scarsa propensione ai bagare debiti e tasse che è propria dei livornesi.

  21. # Roberto

    Il gasolio dei camion e pagato da noi cittadini ,se volete protestare andate a piedi

  22. # scorpione61

    giusto adrenalina e poi vorrei dare un mio umile consiglio all’attuale sindaco APRI IL VASO DI PANDORA

  23. # decidereperconoscere

    L’unica colpa che ha questa Giunta è stata quella di avere riassunto il direttore amministrativo licenziato dalla precedente perchè aveva mandato in prescrizione 11 milioni di euro di crediti ! Guarda caso proprio la cifra che manca per andare avanti !

  24. # rossia

    Gli evasori livornesi per 7 anni non hanno pagato la Tia per 27 milioni di euro. Ecco il buco di Aamps.
    Ora ci tocca pagare a noi per loro.

  25. # pinco pallino

    Scusa ma te hai anche il coraggio di firmarti conoscere per decidere?La vecchia giunta ha lasciato un buco grosso quanto il cratere dell’Etna e difatti i sindaci revisori propio come adesso dettero parere negativo alla firma del bilancio, ma Cosimi allora come Nogarin adesso approvò lo stesso il bilancio,con una grandissima differenza Cosimi sapeva che il suo mandato era finito perciò lasciò la patata bollente nelle mani del suo successore Nogarin invece sa bene che il problema lo dovrà risolvere lui.

  26. # Conoscere per Decidere

    Guardi sig. Pinco, si rilegga solo un po’ di rassegna stampa dei mesi scorsi. Con calma. Vedrà che le cose non stanno come dice lei. Inoltre dico a tutti gli esperti di bilancio AAMPS – che mi tocca leggere qui – che esisteva un fondo svalutazione crediti di 16 milioni di euro. Ma ci sarà un giornalista, un membro dell’opposizione che darà una occhiata al rapporto tra costi e valore della prodiizone nel 2014 e nel 2015…o no?

  27. # ugo

    sopratutto la città….sopratutto aamps

  28. # AnToNIO

    Ti rode troppo…ti limiti a rispondere con battute ma non sei in grado di dimostrare quello che dici!!!

  29. # ugo

    perché cosa ha detto d male?

  30. # israel hands

    chi la paga la benzina per manifestare davanti al comune ?

  31. # adrenalina

    Io, mi permetto di dire quello che voglio. Detto questo, avrei voluto vedervi lavorare in una azienda veramente privata, dove se va male chiudono e ti mandano a casa, dove non ci sono i soldi della comunità a salvarti…E’ facile lavorare e riscuotere anche essendo in perdita….CARO IL MIO STEFANO!!!!!!

  32. # Meglio populista che pidiota

    Plinio vai a vede se nevia

  33. # er pomata

    In Italia il 95% delle aziende municipalizzate per la raccolta dei rifiuti versa in grave e profonda crisi, trascinando pure i rispettivi Comuni nel baratro.
    Saranno gli stipendi alti, dirigenti in primis, la mala gestione, assunzioni sproporzionate rispetto al bisogno, evasione delle imposte, furberie varie… bohh

  34. # pinco pallino

    AAMPS in questo caso sarà pure inefficente, ma chi si deve vergognare è chi ha abbandonato il televisore nel parco,se facessero tutti cosi quanti addetti ci vorrebbero per tenere pulita la città?.

  35. # pinco pallino

    Nel 2013 la Sorit non aveva ancora dichiarato inesigibili gli 11,5 milioni, e quindi non furono ascritti come perdite nel bilancio, inoltre non era ancora emersa la vicenda dei 4,5 milioni dei CIP 6 quindi solo con questi siamo già a 16 milioni di buco lasciato in eredità.Per sapere come stanno le cose non c’è bisogno di giornalisti oppure di avversari politici sono in corso indagini da parte della GDF e corte dei conti quindi presto sapremo come stammo le cose.

  36. # Red

    Se non hanno pagato la TIA allora è giusto che intervenga Equitalia, non saranno mica tutti disgraziati,no?

  37. # Highlands 19

    Avete finito di dire cavolate? sciopero e manifestazione con camión? Sono passati i mezzi che erano a lavorare in zona.chi paga gasolio? E chi lo paga ai consiglieri pendolari che prendono 11mila euro mensili di rimborso?lo sapete che per scioperare vanno dati 10giorni di preavviso.garantiti servizi essenziali.tipo ospedali.e questo ok.ma aanche acaserme.piazza Cavallotti e mercatino del venerdì..? P er me se le pulivano.invece tocca andare.e vietato dal 15dicembre.perché sotto le feste? Diversi di noi erano con privati prima.e le dico verità.riscuotevo puntualmente.hanno voluto internalizzo del servizio rendendoci precari.ora che ci risolvino positivamente la situazione. Livorno ci deve essere la convinzione che chi lavora in questa azienda non paghi la tassa.450euro.última rata scorsa settimana.quindi.visto che le cose non le sapete o le dite per sentito dire da un amico cugino di.state zitti.acche ci fate più figura

  38. # Fedo

    Sono anni che non vedo più uno SPAZZINO (no operatore ecologico) per le strade….

  39. # ale66

    Non sarà ammanco ma sicuramente cattiva gestione, squilibrio tra costi e ricavi, eccessivi costi, assenteismo, incapacità manageriali etc etc coperte per anni dalla politica……o mi sbaglio Sig.Conoscere per Decidere ?…….

  40. # Nedo

    All’Aamps lavorano livornesi: le responsabilità sono da tutti e due i lati: cittadini incivili che gettano di tutto in terra e abbandonano ingombranti ovunque, e personale AAMPS vagabondo e latitante (non tutti, per carità, come non tutti i cittadini), sicuro del fatto che non lavorando in una vera privata, a casa non ci andrà.

  41. # Ci scusiamo?

    Ci scusiamo? scusiamo per il disagio? Sciopero? Ma scherzate? Dobbiamo pagare le inefficienze della dirigenza, dobbiamo pagare culi su sedie calde invece che in strada, troppi addetti ad un inceneritore che ci uccide, gente che spazza una cicca si e dieci no con auricolare alle orecchie, e scioperate?

  42. # Highlands 19

    Forse perché quando passano a pulire sei sempre a letto.

  43. # Conoscere per Decidere

    Che fritto misto ragazzi miei. Allora i Chip 6 si sapeva da tempo che erano a scadenza e l’azienda doveva provvedere a sviluppare rami di attività per compensare, per esempio il cogestore. Analizziamo, semmai, perchè non lo ha fatto. I crediti se non sono dichiarati inesegibili …all’epoca non erano considerati buco…no? Perchè questi siano dichiarati inesegibili si devono attuare precisi atti amministrativi. Questa dichiarazione è stata tecnica o politica? Inoltre ripeto che l’azienda aveva a tutela un fondo di svalutazione di 16 milioni di euro. Il rapporto tra costi e vaslore della produzione nel 2014 come era?…era in attivo più entrate e meno costi…ma come è nel 2015?…nessuno selo chiede, nessuno va a guardare? nessuno fa un po’ di giornalismo d’inchiesta? Quanto sono aumentati i costi nel 2015? E che valore hanno le entrate? io non lo so…qualcuno vuole verificare?

  44. # Conoscere per Decidere

    Caro Ale66, bene…adesso provi a dare a questa sua analisi anche un periodizzazione…ossia guardi anno per anno il rapporto tra entrate e uscite, tra costi e ricavi…credo che ci sarebbero belle sorprese….

  45. # adrenalina

    Avrei voluto vedervi lavorare in una azienda veramente privata, dove se va male chiudono e ti mandano a casa, dove non ci sono i soldi della comunità a salvarti…E’ facile lavorare e riscuotere anche essendo in perdita. Avete mangiato a ufo e questi sono i risultati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  46. # straniero

    In qualsiasi altro posto un’azienda che non è in grado di chiudere in attivo o almeno in pareggio non può restare sul mercato…va chiusa e ricreata ex novo con altri gestori che rispondano del loro operato. Pio una riflessione: relativamente a quelli che sono stati definiti crediti inesigibili (11 milioni di €), se io non pago le bollette mi sospendono il servizio per gli inadempienti questo non vale? chi ha deciso di continuare a fornirli? Dove erano i gestori ?

  47. # Conoscere per Decidere

    Caro Straniero…forse perchè Straniero, lei non sa che in Italia una azienda pubblica che per tre anni consecutivi chiude in passivo…deve portare i libri in tribunale…per legge. Questo le testimonia il fatto che AAMPS non aveva bilanci in perdita. Aveva una gestione caratteristica solida, ossia il conto economico in utile. Questo fino al 2014. Poi che succede? Se guardiamo alla gestione caratteristica del 2015, scopriamo forse che i costi sono stati superiori alle entrate? Qualche bravo giornalista che ci metta il naso, verifica e faccia questa domanda alla proprietà: come mai nel 2015 i costi sono stati maggiori che nel 2014 ? Sarà l’effetto di quelli bravi venuti dopo…..?…poi detto per inciso .. per me AAMPS andrebbe privatizzata al 100%

  48. # pinco pallino

    Certo e sei morbidino,una azienda privata se non la pagano non fornisce i servizi AAMPS nonostante i Livornesi non pagassero milioni di tasse ha continuato a fornire il servizio quindi secondo la tua testina i lavoratori cosa dovevano fare lavorare gratis?.Il pane a ufo lo ha mangiato chi ha evaso e non certo chi la mattina si è levato dal letto per pulire la citta ma tanto te non lo capirai mai

  49. # pippofranco

    Disagio? ma gli scioperi servono proprio a creare disagio!! perché scusarsi? perché penalizzare i cittadini?

  50. # john

    DOVE SONO TUTTI LE FACCE TOSTE DEI PIDDINI ????

  51. # straniero

    La ringrazio per la risposta, ma credo che i bilanci degli anni precedenti non abbiano riportato nelle “perdite” i crediti inesigibili, altrimenti i libri erano già in tribunale e io mi chiedevo chi aveva consentito di farli crescere fini a questo livello? non è certo opera dell’ultimo anno di gestione .

  52. # Plinio il vecchio

    Straniero… in quel momento i crediti erano ESIGIBILI …capito?

I commenti sono chiusi.