Aamps: sì agli aumenti in busta paga. Firmato accordo per i dipendenti

Le somme previste dal contratto e “congelate” in via cautelativa saranno erogate a fine mese

Mediagallery

Nella busta paga di aprile i dipendenti di Aamps troveranno l’aumento retributivo previsto dal contratto collettivo nazionale e fino ad oggi sospeso in via cautelativa dopo i rilievi del Ministero dell’Economia e delle Finanze nel maggio 2013 dopo una verifica ispettiva.
L’azienda e i sindacati hanno sottoscritto l’accordo e le somme arretrate, comunque accantonate da Aamps, potranno finalmente essere liquidate. Sulla questione si era già espressa favorevolmente poche ore prima l’Assemblea Societaria di Aamps in un incontro a cui era anche presente, in rappresentanza del Comune di Livorno, l’assessore all’Ambiente Massimo Gulì. “Chiudiamo un percorso composito – spiega Enzo Chioni, Amministratore Unico di Aamps – all’interno del quale per noi era fin da subito evidente che i lavoratori avessero diritto ad un riconoscimento che, invece, per il MEF non era dovuto. Ci siamo confrontati con i massimi esperti della materia che hanno suffragato le nostre convinzioni e, soprattutto, la tesi del riconoscimento economico da erogare ai nostri dipendenti. Devo dire – conclude Chioini – che tutte la parti in causa hanno svolto il rispettivo ruolo con grande serietà e senso di responsabilità. In primis i lavoratori e le organizzazioni sindacali, così come l’amministrazione comunale e il Prefetto di Livorno Tiziana Costantino, che ha saputo garantire una mediazione risultata costruttiva ed efficace”.

L’accordo è stato firmato per Aamps dallo stesso Chioini, dal Direttore Generale Lorenzo Fommei e dal responsabile delle Relazioni industriali Andrea Valenti; per i sindacati da Giovanni Golino, Segretario Generale FP Cgil, Claudio Sodano, Segretario Generale Uil Trasporti, e dalle RSU aziendali.

Riproduzione riservata ©