Ok al concordato. Nogarin: “Promessa mantenuta”

Mediagallery

Aamps informa che il 7 marzo il Tribunale di Livorno – sezione fallimentare ha accolto l’istanza di concordato preventivo “in bianco” presentata dall’azienda il 25 febbraio indicando il termine di 60 giorni per la presentazione della relativa proposta del piano e della documentazione prevista. Il professor Fabio Serini è stato designato Commissario Giudiziale (clicca qui per leggere il commento della Cna: “Non è detta l’ultima parola”).

Il commento del sindaco Nogarin -“In questi ultimi tempi ci hanno accusato di tutto. Di essere contro i lavoratori (e abbiamo assunto 33 precari), di aver intrapreso strade illegali, di minacciare la salute pubblica della città, di fare chissà quali operazioni. Oggi però, l’unico organo – in mezzo a un oceano di chiacchiere – che era veramente titolato a parlare, la sezione fallimentare del tribunale di Livorno, ha proferito la sua parola: l’istanza di concordato preventivo in bianco di Aamps è stata accolta. È stato indicato il termine di 60 giorni per la presentazione del piano e dei documenti ed è stato nominato un commissario giudiziale che potrà finalmente aprire quella scatola in cui sospettiamo troverà molte sorprese. Ancora una volta ci avevano detto che era impossibile, sbagliato, nefasto e improprio. Oggi, invece, ancora una volta, come per il reddito di cittadinanza locale, la promessa è stata mantenuta. Perché noi del M5S abbiamo solo un parola. Ora a tutti quelli che in questi anni hanno ammorbato l’Aamps, utilizzandola come ufficio di collocamento e per praticare la più becera delle politiche clientelari, auguro buona fortuna. Ne avrete bisogno”.

Filippo Nogarin

Riproduzione riservata ©