Vogliono sacrificare una pecora in casa: denunciati

Mediagallery

Per il mondo musulmano in questi giorni cade la “Festa del Sacrificio”, l’Id al-adha. Una festività molto sentita per gli islamici. E anche qui a Livorno, in via Poerio a Shangai, una famiglia tunisina voleva celebrarla come si confà con tutti i crismi necessari. E per questo motivo si era interessata, ed aveva effettuato, l’acquisto di una pecora tramite un allevatore di Montecatini con il quale la famiglia si era trovata per effettuare la compravendita. L’allarme è scattato nel pomeriggio di ieri quando, un vicino, ha visto portare in casa l’animale dai due tunisini che avrebbero compiuto subito dopo il sacrificio macellando la pecora tra le mura di casa, pratica assolutamente vietata in Italia oltre all’acquisto di animali da allevamento senza tracciatura.
Così è stato proprio il residente della stessa strada ad alzare il telefono e ad avvertire i carabinieri di quanto stesse per accadere. Sul posto una pattuglia dei militari dell’Arma che ha prontamente fermato la pratica sacrificale sottraendo la pecora alla famiglia tunisina e mettendola sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria. La coppia è stata denunciata per ricettazione.

Riproduzione riservata ©