Violenza sul treno. Preso con le telecamere

Mediagallery

Un ventenne extracomunitario arrestato per violenza sessuale nei confronti di una ragazza pisana. Il drammatico episodio è accaduto sul treno regionale che da Livorno porta a Pisa. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di servizio del vagone che dimostrano come il giovane ventenne abbia provato a abusare sessualmente di una passeggera salita sul treno a Livorno e diretta nella città della Torre Pendente.
Ad un certo punto, dalle immagini in possesso delle Polizia Ferroviaria, si vede come il ragazzo metta le mani addosso alla giovane che tenta in tutti i modi di divincolarsi, poi prova a baciarla fermandole i polsi. Sono pochi secondi di una scena terribile.
La donna, che poi è riuscita a divincolarsi, ha subito denunciato il fatto al capotreno che ha fatto così partire la segnalazione alla Polfer. Il tutto è accaduto lo scorso 11 luglio. Gli agenti della polizia ferroviaria hanno così percorso tutte le carrozze, fino ad individuare il ventenne, che si era nascosto in uno dei bagni di servizio del treno per sfuggire ai controlli. Grazie alle informazioni fornite dalla ragazza molestata (di circa 20 anni), al tempestivo intervento degli agenti di polizia, al sistema di video-sorveglianza nel vagone ferroviario, gli inquirenti della squadra mobile di Pisa hanno dunque messo le manette ai polsi dell’uomo. La dirigente della squadra mobile pisana, Rita Sverdigliozzi, ha sottolineato il fondamentale apporto fornito dal sistema di video-sorveglianza all’interno dei vagoni dei treni, “che rappresenta una strategia capace di incrementare il senso di sicurezza dei cittadini”.

Riproduzione riservata ©