Vestiti, gelati e bibite: sequestro in spiaggia

In totale sono state elevate 5 contravvenzioni alle norme sul commercio nelle aree demaniali per un totale di 25mila euro

Mediagallery

Continuano le maxi operazioni per contrastare l’abusivismo commerciale ed il fenomeno della contraffazione, disposte dalla Questura. Nella giornata di sabato 1 agosto in località Marina di Cecina il servizio ha permesso un sequestro record di oggetti posti in vendita negli arenili senza licenza, fra cui capi d’abbigliamento e occhiali da sole con marchio contraffatto e addirittura generi alimentari, come gelati e bibite, che venivano venduti ai bagnanti contravvenendo le elementari regole sanitarie. Al servizio, coordinato dal Commissariato di P.S. di Cecina, hanno partecipato  la Tenenza della Guardia di Finanza di Cecina, il Comando Corpo Forestale dello Stato di Cecina, la Polizia Provinciale di Cecina e il Comando Polizia Municipale di Cecina, e si è concentrato lungo gli arenili di Viale della Vittoria e Le Gorette.
Sono stati sequestrati circa 2500 articoli fra capi d’abbigliamento, oggettistica da mare e giocattoli. Per quanto riguarda gli oggetti con il marchio contraffatto sono stati sequestrati n. 56 paia di occhiali e n.9 borse di varie griffes. Particolarmente importante, soprattutto per le possibili conseguenze di natura sanitaria, il sequestro di n.85 gelati di varie marche e numerose lattine di bibite nazionali ed acqua minerale che erano conservate in contenitori atti alla vendita ambulante privi dei minimi requisiti sanitari. In totale sono state elevate 5 contravvenzioni alle norme sul commercio nelle aree demaniali per un totale di 25mila euro e contestata una violazione penale per vendita di oggetti con il marchio contraffatto.

Riproduzione riservata ©