Veniva lasciata e spaccava le auto agli ex: arrestata

Mediagallery

I carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Carabinieri di Livorno, dopo una lunga indagine, hanno dato esecuzione ad un ordinanza di custodia cautelare nei confronti di una donna cubana di 36 anni, si tratta di una stalker  seriale che si è resa protagonista di quattro episodi simili. I carabinieri hanno unificato quattro episodi di Stalking che avevano un unico comune denominatore, una avvenente donna cubana incapace di accettare la fine di un rapporto. Quattro livornesi da un anno a questa parte, in tempi diversi e non avendo nessun rapporto tra loro, sono venuti a contatto con G.M.Y. di 36 anni intrattenendo con la stessa brevi rapporti sentimentali, non sapendo e non prevedendo però che da li in poi sarebbe cominciato il loro peggiore  incubo. La donna dopo la fine di ogni rapporto, causato dalla sua eccessiva possessività, prendeva di mira i mal capitati danneggiandogli le auto o gli scooter, pedinandoli ed offendendoli ad ogni minima occasione, in una occasione lo scooter di una delle vittime è stata danneggiato con feci umane, tutto ripreso da una telecamera a circuito chiuso.

Nemmeno la certezza che a suo carico vi era un indagine in corso ha fermato la donna nel perpetrare i suoi gesti persecutori, il giudice scrive nell’ordinanza che ne dispone gli arresti domiciliari: “la frequenza e la pertinacia con cui la indagata ha realizzato le condotte vessatorie ed il fatto di averle poste in essere nei confronti di persone diverse costituisce la univoca dimostrazione che la donna possa reiterare questi comportamenti nei confronti delle stesse vittime o di altre persone che vengano in contatto con lei…tenendo conto della intensità costantemente elevata degli eventi lesivi che denota l’assoluta incapacità di controllo da parte dell’indagata dei propri impulsi aggressivi”.

 

 

Riproduzione riservata ©