Vende l’auto ma il maxi assegno era falso

Mediagallery

I militari della compagnia di Livorno hanno denunciato, il 12 febbraio, in stato di libertà, al termine di un’indagine partita pochi giorni prima, il 57enne E. V., originario di Roma, responsabile del reato di truffa. La vicenda si e’ verificata alcuni giorni fa e ha visto il 57enne che, interessato all’acquisto di una autovettura di grossa cilindrata, una Range Rover (nella foto), ha subito contattato il proprietario del mezzo, un livornese 44enne. Il finto acquirente, tra l’altro già noto alle forze dell’ordine per reati specifici e ritenuto un vero e proprio truffatore seriale, dopo i primi contatti ha deciso di acquistare l’auto consegnando al venditore un assegno dell’importo di ben 34 mila euro, esattamente la cifra richiesta dal proprietario. Al momento di incassare i soldi, però, l’ignaro venditore si e’ sentito rispondere in banca che l’assegno era completamente falso. A questo punto la vittima della truffa ha presentato una denuncia ai carabinieri i quali, nel giro di pochi giorni, sono riusciti ad identificare l’autore del raggiro e, soprattutto, a rintracciare e recuperare l’autovettura in un concessionario in Polonia.

Riproduzione riservata ©