Lo chiama per la tapparella di casa e gli ruba l’orologio. Nei guai 56enne livornese

Mediagallery

L’episodio è accaduto nella giornata di ieri e ha visto per protagonista il 56enne G. M., di Livorno che è stato denunciato dai carabinieri per il reato di furto.
Stando a quanto ricostruito dai militari intervenuti, l’uomo il 18 giugno scorso si è recato nell’abitazione di un pensionato in via Lopez il quale, avendo trovato nella cassetta della posta un annuncio pubblicitario relativo a lavori di ristrutturazione e piccoli interventi di manutenzione, si era rivolto al 56enne per farsi sostituire una tapparella di casa.
Il lavoratore si è presentato all’appuntamento e, dopo aver contrattato il prezzo per il lavoro, ritenuto tuttavia dal pensionato eccessivamente alto, G. M. lasciava l’appartamento. Pochi minuti dopo il pensionato si è accorto della sparizione di un prezioso orologio da donna, del valore di oltre 1.000 euro, che era custodito sopra un mobile della cucina.
La vittima del furto, a quel punto, non si è persa d’animo e, il giorno dopo, ha richiamato l’operaio asserendo di voler accettare il preventivo propostogli per la sostituzione della tapparella. Una volta presentatosi in casa, G.M. è stato affrontato dal pensionato che ha preteso la restituzione del maltolto; di fronte alle resistenze dell’operaio, che ha dapprima negato il furto e poi affermato di aver trovato l’orologio sulle scale, il pensionato ha deciso di chiamare i carabinieri. Ai militari intervenuti il G.M. , dopo un iniziale tentativo di negare l’addebito, ha finalmente confessato il furto. I militari sono riusciti successivamente a recuperare l’orologio, in parte ritrovato a casa dell’operaio mentre le restanti parti in oro recuperate in un compro oro di Livorno. Una volta accompagnato in caserma, il 56enne è stato denunciato.

Riproduzione riservata ©