Un chilo di droga e un arsenale in casa, arrestato livornese dalla polizia

Mediagallery

Un livornese, Andrea Dell’Omo, 38 anni, è stato arrestato, ieri 27 marzo, dalla polizia per detenzione e spaccio di stupefacente. In casa possedeva oltre un chilo di marijuana, oltre a un vero e proprio arsenale fatto di pistole, fucili e munizioni. Questa mattina in questura la conferenza stampa.
A lui la polizia è arrivata dopo un controllo casuale in zona Fiorentina nei confronti di un uomo pisano, di 35 anni, che era appena uscito da una abitazione. L’uomo, alla vista della volante, è salito a bordo di una Bmw per allontanarsi. Fermato e controllato ha consegnato 8 grammi di marijuana e ha collaborato dicendo da chi l’aveva comprata.
A quel punto i poliziotti sono risaliti alla casa della persona che aveva consegnato lo stupefacente. In casa c’erano solo le figlie adolescenti della convivente del 38enne. I poliziotti, nell’invitare le ragazze a chiamare l’uomo, sono stati molto bravi nel non allarmare più tanto la situazione che si era venuta a creare. Poco dopo è arrivato Bell’Omo che una volta fatte portare via dalla convivente le due ragazze ha mostrato gli involucri contenenti marijuana, pressata, per oltre un chilo, più degli ovuli già pronti per lo spaccio, 25 euro e bilancine di precisione.
Nel corso della perquisizione, regolarmente detenuti con il porto d’armi per uso sportivo, sono poi saltati fuori 4 fucili, 3 pistole e tutte le munizioni, circa 500. Le armi sono state portate via dalla polizia. Bell’Omo non  aveva i requisiti idonei al possesso in quanto ritenuta persona in grado di abusarne. Al termine degli accertamenti è stato arrestato.

 

Riproduzione riservata ©