Uccisero la nonna per rapina: condannati a 10 e 8 anni di carcere i due fidanzati

Mediagallery

CLICCA E LEGGI LA NOTIZIA DEL LORO ARRESTO NELLO SCORSO FEBBRAIO

LIVORNO  – Per il giudice Antonio Pirato non fu omicidio volontario bensì preterintenzionale. E’ con questa sentenza che il magistrato, nel pomeriggio di ieri mercoledì 22 gennaio, ha condannato i due fidanzati Andrea Conforti 23 anni (all’anagrafe ancora Rosalia ma dal  2009, come lei stessa ha dichiarato agli inquirenti, seguita per un percorso di cure ormonali per il cambio di sesso) e Jessica Cavallini 22,  rispettivamente a 10 e 8 anni di carcere. I due imputati hanno usufruito dello sconto di un terzo di pena dettato dalla scelta del rito (abbreviato) che hanno utilizzato per affrontare il processo.  Reato dunque derubricato e pena ben più lieve di quanto chiesto dal pubblico ministero per l’omicidio di Maria Orfeo (83 anni) deceduta a seguito di una rapina che la coppia mise in atto nella casa di Antignano dell’anziana signora nel febbraio del 2013. I due giovani erano difesi dall’avvocato Nicola Giribaldi e da Gianluca Sardi.

Riproduzione riservata ©