Truffatore porta la vittima in banca, scoperto prima di ritirare il “premio”

Mediagallery

“Salve signora, come sta? Sono venuto da lei perché suo figlio ha vinto un premio con l’assicurazione di 17.500 euro. A me ne spettano 2.500”. Con questa scusa un uomo ha tentato di truffare una anziana. Accento napoletano, modi gentili, disponibilità, il truffatore ha avvicinato la sua vittima in zona San Marco. L’ha fermata e ha iniziato a spiegarle dell’assicurazione riuscendo a farsi consegnare il cellulare. A quel punto ha simulato una telefonata in cui avvisava il fantomatico figlio del premio. Poi è tornato ad ingannare la signora. “Guardi , per sbloccare il premio, lei dovrebbe darmi 3.500 euro. Ma per questa volta ne sono sufficienti 2.500. L’accompagno in banca se vuole”. L’anziana si fa convincere e sale in auto con il napoletano. Poco dopo è allo sportello: “Devo prelevare 2.500 euro da dare a un amico di mio figlio che ha vinto un premio con l’assicurazione. Il suo amico è fuori ad aspettarmi”. Il grosso prelievo non convince il cassiere che intuisce la situazione ed esce dalla banca. Il malvivente, a sua volta, capisce la brutta parata e si dà alla fuga.
MAXI FURTO DA 400 MILA EURO IN VIA MAGRI – LEGGI QUI

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    Grande cassiere.

  2. # Sniper70

    il cassiere doveva dirgli alla signora “ok,un’attimo che glieli preparo” ed intanto zitto zitto chiamava la polizia…

  3. # VIALE CAPRERA

    Mi associo. Complimenti, è stato un grande.

  4. # [email protected]

    oh meno male una persona perspicace che ha impedito la truffa. Una volta tanto giustizia

  5. # Alessandro Marzini

    Grossolano errore del cassiere, doveva chiamare la Polizia.
    Ora il napoletano e a giro a truffare altri

  6. # MICKY

    …E PURTROPPO ANCHE COSTUI E’ RIMASTO IMPUNITO E PRONTO (ORA FA CALMARE UN PO’ LE ACQUE) A COLPIRE ANCORA E SEMPRE E COMUNQUE ANZIANI!

  7. # Tony52

    Ancora una volta gli anziani vittima di questi truffatori sfaticati perditempo che se la rifanno vigliaccamente sempre e solo verso la fascia piu’ debole della societa’. Cassiere, te lo sei fatto scappare, peccato!!

I commenti sono chiusi.