Polpette di vetro, allarme nel parco

La vaschetta verrà sottoposta ad analisi. Intanto i vigili urbani hanno effettuato un sopralluogo

Mediagallery

Torna alla ribalta delle cronache il parco per cani in via Filzi a Shangai (leggi qui l’ultimo caso risalente a fine febbraio). E anche stavolta in negativo. Sabato 28 marzo, come rivela un nostro lettore, Valerio Guiggi, poco dopo il girello di entrata su una grata sulla destra è stata scoperta la presenza di una vaschetta in polistirolo di quelle per le verdure che si acquistano al supermercato.
La vaschetta, o meglio il suo contenuto, ha attirato l’attenzione delle signore che frequentano l’area: pane ammollato, una strana polvere bianca e, purtroppo, anche scaglie di vetro. Insomma, tutto ha lasciato pensare che fosse “l’impasto” per delle polpette da spargere nell’erba per far del male ai cani. Per fortuna quel giorno non è successo nulla perché quando due cani si sono avvicinati sono stati subito rimandati indietro dai padroni. “Le scaglie di vetro – spiega Valerio, laureato in medicina veterinaria – si sentono al tatto e sono trasparenti, quindi è vetro. La polvere bianca potrebbe essere zucchero a velo (innocuo) o stricnina (mortale), questo lo stabiliranno le analisi”. Sì perché Valerio ha deciso di far analizzare la vaschetta per capire meglio in particolare che cos’è la sostanza bianca. I campioni sono stati presa in consegna questa mattina, lunedì 30 marzo, dall’Asl che li invierà all’istituto zooprofilattico sperimentale di Lazio e Toscana. Nel frattempo, sabato intorno alle 14, sono intervenuti i vigili urbani.

Riproduzione riservata ©