Tre auto bruciate nella notte

Incendio alle 2,41 in via Cecconi. Le vetture bruciate sono una Lancia Y ed una Nissan Qashqai parcheggiate, l’una dietro l’altra e una Smart che si trovava sul lato oppost

Mediagallery

Tre auto a fuoco nella notte in via Cecconi (foto centro documentazione dei vigili del fuoco). La segnalazione è arrivata alle 2.41. Le vetture bruciate sono una Lancia Y ed una Nissan Qashqai parcheggiate, l’una dietro l’altra, sullo stesso lato della strada (entrambe hanno subito pesanti danni) e una Smart che si trovava sul lato opposto e che ha riportato danni da irraggiamento termico sulla fiancata.
I vigili del fuoco sono intervenuti con due mezzi (autopompa ed autobotte) ed hanno provveduto allo spegnimento dell’incendio, impedendone la trasmissione agli altri veicoli presenti in zona. Sono in corso le indagini. Si sospetta il dolo.

Riproduzione riservata ©

14 commenti

 
  1. # Luca

    È’ di nuovo tornato il piromane??? Ma non era agli arresti domiciliari dopo aver incendiato la macchina dei vigili urbani??

  2. # abitante in zona

    C’è stato anche un altro focolaio contemporaneamente dietro l’angolo, all’ingresso del Magazzino PAM di via del Bosco proprio sotto l’abitazioni!! Per fortuna è stato spento dai vicini affacciati.

  3. # ciuco74

    BASTA! Mettiamo le telecamere..e l’ora di finirla.

  4. # jobbee

    Basta con questi incedi dolosi!! I piromani dovrebbero finire in carcere. Ulimamente la magistratura denucia solo a piede libero o ti manda agli arrresti domiciliari. Lo stato è debole con i delinquenti. Le persone oneste sono sempre le vittime. Un auto bruciata da 15000 euro può mandare sul lastrico una famiglia media. Questi piromani sono assassini!!

  5. # kamui

    finchè per il nostro sindaco, i problemi saranno il deposito di paperone e il quadro di modigliani comprato da un cinese, mi sa che non andremo lontano…. e intanto si spendono altri soldi per mettere il bike sharing alla stazione, visto che ha funzionato così bene… ormai siamo una città allo sbando

  6. # teseo

    Il controllo della sicurezza non ha per responsabile il Sindaco, ma a salire: il questore e il prefetto, che a loro volta fanno riferimento alle Superiori Autorità. Insomma, se non vengono presi certi provvedimenti non è colpa nemmeno del poliziotto o del carabiniere, ma degli ordini che hanno…

  7. # abitante in zona

    Con i vari tagli anche di Renzi alle forze dell’ordine, non c’è vigilanza di giorno figuriamoci la notte…….

  8. # ermete

    l’articolo 54 del testo unico degli enti locali – nella versione introdotta dal d.l.,23 maggio 2008, n. 92 – costituisce il fondamento giuridico di questa particolare posizione di garanzia, assolvendo una funzione specificativa della più ampia disposizione portata dall’art. 40 c.p.
    Esso stabilisce, in via generale, che “il sindaco, quale ufficiale del Governo, sovrintende allo svolgimento delle funzioni affidategli dalla legge in materia di sicurezza pubblica” (co.1, lett. b).

  9. # teseo

    Ripeto: la vigilanza non c’è perchè NON CI DEVE ESSERE. Seguite il ragionamento: se l’Italia è invasa da stranieri ( Livorno fra le prime città) è perché ce li mandano . DEVONO venire qui. Da soli non ci penserebbero nemmeno. Li caricano sulle carrette del mare e li vanno a prendere con le navi della Marina. Gli stranieri non hanno attività e non hanno la nostra educazione a rispettare la legge. Quindi delinquono facilmente. Anche perché non vengono puniti. Sono molti e delinquono molto. Ci sono ordini superiori (nazionali ed europei) per cui non devono essere arrestati. Anche se li arrestano li rilasciano. Dicono “per non provocare tensioni” o allarme sociale. Perciò capite che contro i piromani, gli spacciatori, i rapinatori ecc. non c’è alcun rimedio. Auguratevi solo che le auto, i figli, le case prese di mira non siano le vostre. E tanti auguri.

  10. # poldo

    Il “deposito di zio paperone” con una piccola disneyland intorno potrebbe anche essere un’ ottima attrattiva turistica se portato avanti con determinazione e con il contributo di sponsor (la Disney per prima),
    Il bike sharing fu fortemente voluto dalla precedente amministrazione ed adesso si cerca di ripararne i cocci.
    Il controllo della sicurezza è principalmente compito del questore e prefetto e non del sindaco.
    Con le critiche piene di livore di chi ha perso le elezioni non si arriva da nessuna parte.

  11. # kamui

    ciccio, io nogarin l’ho anche votato, ma di che parli? Sono fortemente deluso, e come me, moltissima gente.
    Ma davvero credi che la Disney voglia aprire una “paperopoli” al Castellaccio?? LOL. Non so se ridere o piangere: la città va a rotoli, e la preoccupazione è ridipingere il monumento a Ciano, ma ti pare normale?? Il bike sharing ha fatto flop e cosa succede? Nuovo punto alla Stazione!! I vigili sono dipendenti del Comune, di giorno ne vedi qualcuno, a giro? Ai semafori per impedire che la gente passi col rosso, sempre e ovunque? Per evitare che le strade siano il far west? Per impedire di trasformare Piazza Cavour in un autodromo?? Le risorse andrebbero impiegate per dare sicurezza, vorrei tanto telecamere ovunque, invece di biciclette che tra un mese saranno sfasciate come le colleghe…. Ma tanto basta dire “vecchi piddini”: io il PD NON L’HO MAI VOTATO IN VITA MIA, L’INCOMPETENZA E L’INADEGUATEZZA NON HANNO COLORE!!!

  12. # carla

    Ci vuole il vigile di quartiere e la eliminazione di molte prefetture con una nuova organizzazione delle forze di polizia.

  13. # siggino

    povera italia che fine hai fatto,hanno ragione tanti giovani ad andarsene,ormai è un paese allo sbando e chi è in gamba cerca altrove un futuro…

  14. # Marco

    Ma come si può essere favorevoli a violentare uno dei paesaggi naturali toscani più belli e caratteristici in favore di un orrendo parco disney con castelli finti di cartone e altri stucchevoli ecomostri mascherati da giochi per bambini?? Ma il cervello la gente dove ce l’ha? Che schifo.

I commenti sono chiusi.