Travolta dall’auto pirata. L’appello: “Cerco testimoni”

Mediagallery

“Mia sorella è stata travolta a bordo del suo scooter da un’auto che poi è scappata a tutto gas”. E’ questo l’appello di Fabrizo Bosco che si è rivolto a Quilivorno.it per cercare qualche testimone che possa aiutare lui e la sorella cinquantenne ad essere risarcito dei danni subiti a causa dell’incidente provocato da una macchina che ha urtato violentemente contro il mezzo a due ruote scaraventando così a terra la sorella soccorsa dalle ambulanze del 118. Il sinistro è avvenuto venerdì 22 aprile all’incrocio tra via dell’Antimonio e via Niccolò Stenone intorno alle 17.20. “Alcuni testimoni che erano sul posto – spiega Fabrizio – hanno raccontato che un’auto ha attraversato l’incrocio in direzione via Cestoni senza rispettare lo stop. A farne le spese è stata mia sorella che è stata trasportata in ospedale con diversi traumi ed escoriazioni. L’auto è scappata via veloce e forse qualcuno ha scattato qualche foto o è riuscito a prendere il numero di targa. Con questo mio appello chiedo a chiunque avesse delle informazioni utili da fornirci di contattarmi all’indirizzo e-mail [email protected] oppure al numero di cellulare: 340-7502800“.
In merito all’appello del contenente leso, la Polizia Municipale sottolinea veramente  l’importanza che siano forniti da qualche testimone anche due sole lettere iniziali della targa e/o la descrizione del conducente del veicolo che si è allontanato. Sarebbero elementi fondamentali per risalire con certezza ad individuare il responsabile.

Riproduzione riservata ©