“Stai per morire”. Poi la ipnotizza e la deruba

Singolare episodio avvenuto in piazza Cavallotti. Una donna di origine ucraina è stata derubata di 7mila euro in contanti e gioielli dopo che, a suo dire, è stata ipnotizzata

Mediagallery

Disavventura per una ucraina del ’63 residente a Livorno. Arrivata a casa, in via Tommasi, la donna ha chiamato la polizia raccontando che in piazza Cavallotti era stata avvicinata da una signora di circa 60 anni, probabilmente di nazionalità russa, dicendole che stava per morire. Subito dopo la straniera ha intimato all’ucraina di togliersi tutti gli ori e i soldi che aveva addosso e di metterli in un fazzoletto in quanto erano questi che le stavano provocando la malattia. La russa, molto probabilmente in stato di ipnosi (così ha detto ai poliziotti) ha fatto, senza battere ciglio, tutto quello che le è stato depositando nel fazzoletto un girocollo in oro giallo, un bracciale in oro giallo, un anello in oro giallo, un paio di orecchini, sempre in oro, e 7000 mila euro in contanti che la donna aveva con sé in quanto doveva depositarli in banca. Solo dopo l’ucraina si è resa conto di quello che le era successo e controllando nella borsa ha notato che all’interno vi era un altro fazzoletto, legato allo stesso modo del suo, ma con al suo interno solo sassi. Molto probabilmente nei pressi del mercato vi era un complice che ha osservato tutto quello che avveniva e con fare repentino, senza farsi accorgere, ha sostituito il fazzoletto. Sono in corso accertamenti per risalire all’autrice della truffa.

Riproduzione riservata ©