Spranghe e pugni, rissa da far west. Identificato un livornese 33enne

Mediagallery

Botte, pugni e colpi di spranga. E’ quanto accaduto, intorno alle 19 di ieri pomeriggio 5 maggio, in via Menotti a Shangai proprio nel cortile dove intorno all’ora di pranzo si era verificata la fuga di gas.
Protagonisti della lite, poi sfociata in rissa, un livornese classe ’81 e uno straniero, a cui poi si sono aggiunte altre persone. Il tutto è avvenuto in strada, davanti agli occhi di molti cittadini, per motivi definiti “futili” dalla polizia intervenuta sul posto assieme alla municipale.
Dalle parole si è passati ai fatti e a un tratto sarebbero spuntate anche delle spranghe di ferro. Pochi attimi di paura, grida e parapiglia generale nella piazzetta del quartiere dove in molti si sono radunati per capire cosa stesse succedendo. Riportata la situazione alla calma, la polizia ha fermato e identificato solo il livornese (lo straniero non è stato trovato, verosimilmente si era già allontanato assieme agli altri compagni) a cui gli agenti hanno rinvenuto in tasca 10,6 grammi di hashish. L’uomo è stato segnalato alla Prefettura, come avviene in questi casi, e sanzionato.

(immagine d’archivio)

Riproduzione riservata ©