"Spari in strada, correte", giallo nella notte. Fermate due persone

La chiamata al 113 parlava di una lite in via delle Grazie fra quattro persone. La volante ne rintraccia due ma nessun bossolo è stato rinvenuto

Mediagallery

Nell’ambito della più ampia attivita’ di controllo del territorio disposta dal questore durante la serata di ieri le volanti, unitamente al personale del Reparto prevenzione generale di Firenze con tre pattuglie, hanno effettuato numerosi controlli in varie zone della città.

Nella nottata le volanti sono intervenute in via delle Grazie in quanto sulla linea d’emergenza 113 era giunta una segnalazione di una lite tra più persone durante la quale secondo la richiedente pare che fosse stato esploso un colpo d’arma da fuoco. Sul posto gli operatori non hanno riscontrato la presenza di alcuna persona, né bossoli a terra o fori di proiettili nei veicoli circostanti, né che ci fossero feriti al pronto soccorso.
Contattata la richiedente, la stessa ha fornito una sommaria descrizione delle quattro persone coinvolte nella lite . Una volante ha poi rintracciato e fermato due dei giovani segnalati. Entrambi in evidente stato d’ebbrezza hanno inveito contro i poliziotti con minacce e offese opponendo resistenza. Sottoposti a perquisizione personale e domiciliare alla ricerca di armi entrambe con esito negativo sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di resistenza ed oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.

Nel primo pomeriggio, invece, i controlli sono stati svolti in zona piazza della Repubblica, e vie limitrofe, e sono continuati in zona Ardenza. Hanno portato all’identificazione di 90 persone tra stranieri e italiani ed al controllo di 50 veicoli tra auto e motocicli. Proprio durante uno di questi controlli la pattuglia in via dell’Ardenza, rinveniva addosso a C.N del 1994 nato a Torino ma residente a Livorno della sostanza stupefacente (10,2 grammi di hashish) ed un bilancino di precisione. La pattuglia procedeva ad accompagnarlo negli uffici  della polizia scientifica e successivamente procedeva alla perquisizione domiciliare con esito negativo. C.N. è stato quindi denunciato in stato di libertà per detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacente.

Riproduzione riservata ©