Sparano al bersaglio con il fucile: nei guai due 48enni

Mediagallery

Due persone armate di fucile intente a sparare ad un bersaglio di carta. E’ questa la segnalazione che intorno alle 11 di ieri, sabato 11 ottobre, è arrivata alla sala operativa della questura. Sul posto, in largo Bartoli ai Tre Ponti, sono arrivate due pattuglie che hanno sorpreso due uomini, all’interno della loro autovettura, una Fiat Grande Punto di colore blu, mentre inserivano le armi dentro le custodie (la foto pubblicata in pagina è stata scattata dal nostro lettore Paolo Mura mentre la polizia accompagnava i due per gli accertamenti in questura). Gli agenti intervenuti hanno dunque identificato i due uomini: si tratta di due livornesi entrambi di 48 anni. I due fucili sono risultati essere rispettivamente un fucile a gas compresso marca “Hair Magnum 850” ed un fucile ad aria compressa con caricamento a molla marca  “Wehrauch Hu577”. I due “tiratori” hanno raccontato alla pattuglia  di essersi dati appuntamento proprio nel parcheggio davanti ai Tre Ponti per fare un po’ di tiro al bersaglio, affermazione confermata in parte dalla segnalazione arrivata al 113 e dalla presenza ad alcuni metri da loro di un bersaglio in carta (del tipo Uits, solitamente usato nelle fiere e raffigurante cinque cerchi di colore differente) bucato con nove fori di piombini. I due, accompagnati in caserma per i successivi accertamenti sono stati indagati a piede libero per aver sparato con i fucili in un luogo pubblico. I fucili ad aria compressa con relative munizioni ed il bersaglio, sono stati sequestrati.

Riproduzione riservata ©