Continua lo spaccio al Moletto Sauro. “Beccati” quattro 20enni dalla Mobile

Mediagallery

Continua lo spaccio al Moletto Nazario Sauro e continuano i controlli della questura voluti dal questore Cardona e mirati al contrasto del fenomeno della droga specialmente tra i giovani. Così, ieri sera, le pattuglie dei Falchi della Mobile (sezione antidroga) hanno fatto un blitz tra ormeggi e barche per controllare i frequentatori notturni del luogo. I poliziotti hanno subito identificato quattro ragazzi tutti residenti a Livorno che avevano addosso pochi grammi di hashish.
Si tratta di  B.F. , classe 1991, studente; P.A. studente, nato a Palermo, classe 1991, ma residente a Livorno da tempo; U.G. livornese, classe 1990, disoccupato e C.M. livornese, classe 1990, magazziniere.
Al momento del controllo uno di questi (B.F.) veniva trovato in possesso di due dosi di marijuana, del peso, ciascuna di grammi  0,4 , detenute per uso personale. P.A. veniva colto in flagranza mentre si stava  confezionando uno spinello. Anche U.G. veniva sorpreso  mentre si preparava una “canna”. Lo stesso  però anche trovato in possesso di un ulteriore pezzo di hashish del peso di 2,4 grammi. E’ per questi motivi che B.F., P.A. ed U.G. sono stati segnalati alla Prefettura per la violazione dell’art. 75 D.P.R. 309/90 (detenzione di sostanza stupefacente per uso personale). Diversa storia invece per quanto riguarda C.M. 23enne livornese, il quale è stato denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio in quanto, ulteriori controlli effettuati dalla Mobile, portavano a verificare che fosse proprio lui il fornitore di hashish della compagnia.

Riproduzione riservata ©