Spaccio in piazza Attias: nei guai un 16enne

Mediagallery

Un ragazzino di 16 anni è stato pizzicato dagli agenti della Squadra Mobile della questura di Livorno con oltre 100 grammi di hashish già suddivisi in dosi e pronti per essere rivenduti. Oramai da diversi giorni, infatti, continuano i servizi di prevenzione, voluti dal questore Cardona, volti specificatamente alla repressione dello spaccio di droga sia davanti alle scuole che nel centro cittadino.
Così ieri mattina, mercoledì 8 ottobre, la sezione “Falchi” della Mobile, coordinata dal dirigente Testaì, ha denunciato un giovane livornese di  16 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Nello specifico, gli agenti hanno notato il giovane sedicenne (G.M. le sue iniziali) in piazza Attias in compagnia di altri giovani, nelle vicinanze del parcheggio sotterraneo, e hanno proceduto al controllo. Il ragazzo ha subito gettato a terra un involucro in cellophane aperto contenente 13 pezzi di hashish (come risultato da accertamenti successivi effettuati dal gabinetto di polizia Scientifica) del peso netto complessivo di 14,6 grammi prontamente recuperati dai poliziotti. Inoltre, spontaneamente, il 16enne ha consegnato alla polizia la somma  di 200 euro (suddivisa in 2 banconote da 50, una da 20, 5 da 10 e 6 da 5 euro), estraendola dalla tasca anteriore sinistra della tuta da ginnastica che aveva addosso. I soldi erano conservati insieme alla carta di identità in un portadocumenti in plastica trasparente e probabilmente provenienti dall’attività di spaccio. Durante la successiva perquisizione personale effettuata nei locali della questura di via Fiume nella tasca dei pantaloni è “spuntato” anche un panetto di hashish del peso di circa 100 grammi.

Denunciato un 29enne che spacciava in casa – I servizi di controllo sono poi proseguiti nel pomeriggio  quando è stato fermato per un controllo un 29enne  in viale Marconi appena uscito dal portone di un abitazione e  trovato in possesso di una piccola quantita (2 grammi) di hashish dichiarando di averla appena acquistata nell’appartamento del palazzo da cui era appena uscito. Gli agenti sono dunque entrati  nell’appartamento indicato trovando, un 24eenne (C.M. le sue iniziali). Procedendo alla perquisizione personale e dell’appartamento hanno dunque  trovato e sequestrato altri 10,03 grammi di hashish, una bilancina di precisione, 30 euro in pezzi da 5 e da 10 e il materiale per il confezionamento di stupefacente. Il 24enne è stato dunque denunciato ai sensi dell’art. 73 c.1 del DPR 309/90, mentre il 29enne veniva segnalato all’Autorità Amministrativa ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90 come assuntore.

Riproduzione riservata ©