Spaccia sui gradini della chiesa: nei guai una ventenne

Mediagallery

Spacciava eroina sui gradoni della chiesa di San Benedetto in piazza XX Settembre. E’ per questo motivo che una ragazza di 20 anni è stata denunciata a piede libero dagli agenti delle volanti che, nell’ottica di un ampio controllo antidroga predisposto dal questore Cardona, stavano controllando a tappeto tutta la città. E mercoledì 2 luglio, nel pomeriggio, i poliziotti hanno deciso di dare un occhio a cosa stesse succedendo nella piazza anche a seguito di numerose segnalazioni arrivate in questura. Così ecco che scatta il controllo nei confronti di un gruppo di ragazzi e ragazze seduti sui gradini della chiesa di San Benedetto .
Lo stato di agitazione e l’insofferenza al controllo di polizia da parte delle tre ragazze del gruppo ha però indotto subito negli operatori il sospetto che le giovani potessero avere addosso della droga.
Ed infatti spontaneamente due delle tre ragazze (tutte livornesi e tutte di età compresa tra i 20 e 25 anni) consegnavano agli operatori due spinelli contenenti, mescolato al tabacco, hashish e due frammenti di sostanza solida di colore marrone, anche questo  presumibilmente hashish pari a 1.93 grammi.
L’altra ragazza, livornese di anni 20 (D.V. le sue iniziali), è stata  trovata invece in possesso di una bustina di plastica di colore bianco contenente ben 7 involucri in cellophane bianco termosaldato al cui interno c’era una sostanza solida di colore marrone (presumibilmente eroina) del peso complessivo di 20.17 grammi. Al termine degli accertamenti le due ragazze trovate con gli spinelli sono state segnalate alla prefettura come consumatrici abituali di sostanze stupefacenti mentre D.V. è stata indagata in stato di libertà per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

 

 

Riproduzione riservata ©