Spaccia sull’autobus a due ragazze. Arrestato noto trafficante di droga

Mediagallery

La squadra mobile di Livorno, diretta dal nuovo dirigente Giuseppe Testaì, ha deciso di stroncare definitivamente il traffico di droga in zona Terrazzini e Repubblica. E’ con questo intento che gli agenti della questura hanno messo a segno tre arresti nelle ultime tre settimane nei confronti di chi, nel quartiere, aveva intessuto un fitto smercio di sostanza stupefacente. L’ultimo, ma non certo di importanza, quello effettuato nei confronti di Alì Mohamed Jandoubi Ben, 36enne algerino, noto spacciatore della zona. L’uomo è finito in manette a seguito di un’attenta attività di indagine e pedinamento da parte degli uomini guidati da Testaì.
I poliziotti della Mobile in borghese infatti, dopo averlo individuato avevano seguito il noto spacciatore a bordo di un autobus di linea che da piazza della Repubblica era diretto verso la stazione. Una volta a bordo, confondendosi con i passeggeri, gli agenti hanno potuto notare che lo straniero si era avvicinato a due ragazze passando loro di nascosto un pacchetto che una di loro si è messa immediatamente in tasca.
I tre, una volta arrivati in piazza Dante, si sono diretti subito verso la stazione. E’ qui che gli agenti li hanno fermati e sottoposti a un controllo. Addosso a Jandoubi Ben è sono stati trovati 3,1 grammi di eroina e un coltello a serramanico di cui è vietato il possesso.  Nelle tasche di una delle due ragazze è stato ritrovato un piccolo quantitativo di eroina ceduta dallo stesso spacciatore a bordo del mezzo pubblico.
Per Jandoubi Ben sono così scattate le manette – anche a seguito dei suoi reiterati precedenti specifici in materia di spaccio- e accompagnato alle Sughere di Livorno su disposizione del sostituto procuratore Antonio Di Bugno. Il 36enne algerino è difeso dall’avvocato Cristiano Ballarini.

Riproduzione riservata ©