“Spaccata” al Carolina, arrestato 22enne dalla polizia. Catturato dopo la rapina di due cellulari

Mediagallery

Arrestato dalla polizia l’autore della “spaccata” al Carolina Cafè, in via Cairoli, avvenuta nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 ottobre (guarda i video in fondo all’articolo). Si tratta di un 22enne di origine tunisina, Ebaet Mahdi, conosciuto alle forze dell’ordine.
Lo straniero, utilizzando un paletto di ferro divelto dall’asfalto (uno di quelli utilizzati per evitare il passaggio delle auto) aveva distrutto la vetrina del locale, lato via Serristori, per poi scassinare il registratore di cassa e portare via circa 100 euro, causando un danno al titolare di circa 3mila euro. Il tutto ripreso dalle telecamere.
La polizia ha avuto l’intuizione che il malvivente potesse essere quello conosciuto per i suoi traffici di droga che molte volte era stato fermato e indagato e autore di una rapina avvenuta nelle scorse ore. Così nel pomeriggio del 23 ottobre il tunisino è stato rintracciato e fermato: indossava ancora la felpa che probabilmente aveva utilizzato nel colpo al Carolina Cafè. E’ stato trovato, inoltre, in possesso di due cellulari entrambi con la scheda sim bloccata. Uno dei due aveva ancora in memoria due numeri di cellulare: uno relativo a una scuola di lingue estere di Livorno. Il 22enne li aveva rubati nel corso di una rapina, nella notte tra il 22 e il 23 ottobre, sotto i portici di Piazza Grande, a M.C., di Cagliari ma da tempo residente in città. La vittima è stata aggredita, presa per il collo e picchiata. Il 22enne, probabilmente per intimorirlo, gli aveva urlato che quei telefoni gli servivano per recuperare “mezzo chilo di roba”. La vittima, stordita e spaventata, alla fine ha dovuto cedergli entrambi i cellulari. M.C. chiama la polizia.
La questura avvia quindi le indagini: M.C. viene convocato urgentemente in ufficio. Lo stesso riconosce i due smartphone. Poi gli vengono mostrate alcune foto di pregiudicati e lui riconosce senza ombra di dubbio anche l’autore della rapina: lo stesso 22enne autore della spaccata al Carolina. A questo punto è scattato il fermo di polizia giudiziaria del tunisino per la rapina e la denuncia per il furto al Carolina Café.
Il compito della polizia non finisce qui: il ragazzo è infatti sospettato di altri assalti predatori compiuti in città negli ultimi tempi per i quali gli agenti stanno proseguendo nelle indagini.

 

Riproduzione riservata ©