Spaccano la porta e tentano il furto in villa

Mediagallery

Hanno cercato di introdursi all’interno di una villetta al Castellaccio spaccando la porta-finestra. Per la precisione i ladri hanno prima tagliato le imposte di legno nella parte bassa e poi hanno mandato in frantumi il vetro cercando così di ricavarsi un passaggio per entrare all’interno dell’immobile e avere campo libero durante la giornata di festa.  Il tutto è infatti accaduto alle 15.45 di venerdì 1° maggio quando è scattato l’allarme dell’abitazione in via del Castellaccio collegato con la centrale operativa delle guardie giurate della Vesuvio 2. Sul posto in brevissimo tempo è sopraggiunta la pattuglia dei vigilantes i cui agenti hanno trovato la porta sul retro della villa completamente scassinata (come si può vedere nella foto). Per fortuna lo spazio per riuscire ad entrare dentro era poco e complice il tempestivo arrivo della Vesuvio 2 e di una una pattuglia dei carabinieri i ladri se la sono data a gambe. I militari insieme ai vigilantes hanno così effettuato il controllo interno, dal quale non è emersa nessuna anomalia. Chiaro dunque che i malviventi non hanno avuto il tempo necessario per poter entrare dentro grazie ai veloci interventi di guardie giurate e carabinieri.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # salvatore favati

    E’ una realtà della quale non tutti sono coscienti : le sbarre alle finestre, la pistola sotto il guanciale e i cani in giardino non fermano le incursioni dei malviventi , mentre invece un allarme ben piazzato e SOPRATUTTO collegato con le centrali operative dei Vigilanti (anch’io sono collegato a Vesuvio 2, per loro disgrazia…) di solito serve a procurarsi una difesa attiva da parte di professionisti. E i rischi si abbattono tantissimo, sopratutto quello di ammazzare un ladruncolo che ti entra in casa di notte, quando è difficile capire in un paio di secondi se sia armato o no, se sia feroce o no… affidandosi a dei professionisti si elimina il rischio di ”bucarlo” e delle conseguenze relative a questo, in un sistema stranamente garantista, che preferisce tutelare i princìpi e garantire l’incolumità dei delinquenti anziché la libertà e la sicurezza dei cittadini

  2. # PirataTirreno

    Giustissimo….niente da aggiungere.

  3. # beppe

    Continuo però a non capire perché si devono blindare gli onesti e non i criminali: se le carceri sono scomode……lo sapevano prima!!!!!!

  4. # ma senti li questo

    pistola sotto il guanciale, rischio di bucarlo, ma levati vai….. le armi le dovrebbero togliere a tutti. Disarmiamo le citta’!!!

  5. # Cicci

    Che vita però stare nella propria casa blindati …….ma chi è il delinquente perché in questo modo sembra tutto il contrario.

  6. # templare

    Bene brave guardie giurate! Spesso bistrattate.
    Nel mercato ricordo pure la SECURPOL , il Corpo vigili giurati validissimi corpi che lavorano nell’ombra della notte e del giorno.

  7. # Bastaaaaaaaaaa

    Certo, mi sembra giusto che noi che paghiamo le tasse dobbiamo starcene rintanati in casa ed i delinquenti liberi di fare i caxxi loro (tanto non ci fanno nulla se ci prendono) da dove stiamo arrivando? Grazie a questo governo che gli fa fare ciò che vogliono purche’ non vadano in una cella che costerebbe fior di quattrini allo Stato, le leggi cambieranno quando qualcuno di questi balordi va a danneggiare il loro patrimonio…allora si che le leggi saranno sicuramente “ritoccate” !!!!

  8. # frangiac

    “Ma senti questo” ! si vede bene che non hai nulla da perdere , io oltre alla pistola che già avevo mi sono comprato da poco anche un fucile a pompa calibro 12 .

  9. # Remo

    L’ unico rimedio e’ la certezza della pena!

I commenti sono chiusi.