“Soffia” 600 euro, stanato clonatore di carte

Mediagallery

Gli clonano la carta di credito prelevando 600 euro per un totale di 5 transazioni. La notizia è stata diffusa nelle ultime ore dalla polizia. La vittima, Fabio Rinaldi, 46 anni, ha presentato denuncia alla polizia nel gennaio 2014 dopo essere stato informato dalla propria banca, la Barclay, del tentativo di frode in atto della sua Visa, specificando che le transazioni tentate a suo danno erano state venti, ma solo cinque erano andate a buon fine per il blocco posto in essere dal servizio anti frode. La carta di credito era stata utilizzata per acquisti on line e ricariche telefoniche.
I successivi accertamenti della Squadra Mobile di Livorno alla banca dati del Ministero dell’Interno hanno permesso di risalire a un cittadino nato in Irlanda e ad un nigeriano, verosimilmente la stessa persona. Il primo risultava essere indagato dal 2012 per indebito utilizzo di carte di credito e frode informatica. Il secondo invece risultava essere stato indagato per indebito utilizzo di carte di credito. L’uomo è stato nuovamente denunciato per lo stesso reato.

Riproduzione riservata ©