Esplode una cisterna, operaio ustionato: gravissimo

Mediagallery

Un operaio  livornese di 47 anni (I.G. le sue iniziali residente in zona San Marco con tre figli) è rimasto gravemente ustionato a causa di un esplosione che si è prodotta all’interno di una cisterna (nella foto pubblicata in pagina e gentilmente concessa da www.lanazione.it) dentro la quale lavorava a Viareggio per una ditta della nostra città. Il terribile scoppio e è stata addirittura udito a centinaia di metri di distanza Il 47enne ha riportato ustioni sul 90 per cento del corpo e si trova in serio pericolo di vita ricoverato al centro grandi ustionati dell’ospedale Cisanello di Pisa.  Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, l’operaio stava effettuando la manutenzione della cisterna al distributore di carburanti proprio all’uscita dell’autostrada A12 a Forte dei Marmi, quando è partita la deflagrazione che lo ha completamente avvolto dalle fiamme.  L’uomo è stato subito soccorso dai suoi colleghi di lavoro che erano nelle sue immediate vicinanze. Le sue condizioni sono apparse subito drammatiche, tanto che  è  stato necessario intervenuto dell’elisoccorso Pegaso del 118 che lo ha trasportato d’urgenza a Cisanello dove i medici specializzati gli hanno prestato immediatamente le prime cure del caso.  Sull’incidente indagano i carabinieri e gli addetti dell’Asl dell’ufficio dell’ispettorato del lavoro. I vigili del fuoco sono intervenuti prontamente per mettere in sicurezza la zona interessata dallo scoppio. Al momento dell’intervento la cisterna avrebbe dovuto essere completamente vuota, ma tra le possibili cause del sinistro non si esclude fin da subito la presenza di combustibile ancora sul fondo.

Riproduzione riservata ©