Lo sapevi? Riparata l’altalena a villa Corridi

Mediagallery

Paura il 22 settembre, intorno alle 16,30, per un piccolo frequentatore di villa Corridi. Il bambino, 6 anni, stava infatti giocando insieme ad altri bambini sull’altalena in dotazione al parco quando la catena di metallo che lega il seggiolino alla sbarra di legno si è improvvisamente rotta facendolo cadere violentemente al suolo (nelle foto pubblicate in pagina, inviate da un nostro lettore, si può notare l’intervento da parte di alcuni genitori subito dopo la caduta).
I primi soccorsi sono arrivati proprio dai genitori che erano lì insieme ai figli e che hanno assistito alla drammatica scena. Sul posto è stato poi necessario far intervenire anche un’ambulanza della Svs di via San Giovanni con medico a bordo. I volontari ed il dottore, una volta sul posto, si sono subito accertati delle condizioni di salute del bambino. Fortunatamente le sue condizioni non sono risultate preoccupanti: un lieve trauma cranico, curato e medicato sul posto, e tanto spavento. In villa Corridi sono anche sopraggiunti gli agenti della polizia municipale che hanno fatto un sopralluogo della zona.

Il Comune risponde: “L’altalena sarà ripristinata” – Nei prossimi giorni l’altalena di Villa Corridi sarà ripristinata. Lo comunica l’ufficio Giardini del Comune di Livorno che, a seguito del cedimento dell’altalena avvenuto nel pomeriggio di ieri, è subito intervenuto per verificare l’accaduto. Già ieri infatti , subito dopo l’incidente che ha visto coinvolto un bambino, un caposquadra dell’Ufficio Giardini ha messo in sicurezza l’altalena sì da impedirne l’uso. Questa mattina, sopralluogo tecnico per ripristinare la struttura. I tecnici hanno verificato che il perno filettato che sorregge il tirante su cui vengono fissate le catene si è dissaldato e la filettatura ha ceduto. Per questo sono stati subito ordinati due nuovi perni che nei prossimi giorni verranno sostituiti. Quanto alla lamentela dei cittadini sulla mancata manutenzione dei giochi pubblici che si trovano nei parchi, l’ufficio Giardini assicura che il Comune effettua un periodico controllo sulle attrezzature. A Livorno ci sono 44 aree gioco bambino dislocate un po’ su tutto il territorio e un totale di 45 altalene (90 posti) che vengono monitorate ogni 60 giorni direttamente dai capisquadra: personale adeguatamente formato attraverso un corso organizzato appositamente in collaborazione con la TUV Reiland sulla normativa UNI-EN 1176. Ciò lascia pensare – secondo i tecnici – che l’altalena di Villa Corridi non abbia ceduto tanto per l’usura o una cattiva manutenzione, quanto più ad un uso improprio che è stato fatto dell’attrezzo, sottoponendolo verosimilmente ad un carico eccessivo, superiore al peso che può sostenere.

Riproduzione riservata ©