Si fanno sostituire a scuola da tre amici per superare l’esame di italiano

Mediagallery

In tre si sono presentati alla scuola Borsi per sostenere l’esame di italiano previsto dalla prefettura ai fini del rilascio del permesso di soggiorno. L’insegnante di turno ha però notato che i nomi e cognomi erano sì corrispondenti a quelli nell’elenco di coloro che dovevano sostenere il test, ma era evidente la differenza tra le foto delle carte d’identità presentate e i volti dei tre stranieri che, parlando bene l’italiano, si erano presentati al posto degli amici.
Pertanto è stata avvertita la polizia. I candidati, nel frattempo, si sono insospettiti e, con la scusa di fare una telefonata, si sono dileguati. Dopo circa 10 minuti sono arrivati i tre stranieri titolari delle carte d’identità. Interrogati dagli agenti, sono stati denunciati per tentata truffa ai danni dello Stato. I tre, com’era facile intuire, non sapevano scrivere in italiano e avevano scarsa dimestichezza con la lingua parlata.

Riproduzione riservata ©