Si è spento uno degli agenti immobiliari più noti

Mediagallery

Si è spento sabato 7 marzo, all’età di 59 anni, Mario Alfano, uno degli agenti immobiliari più conosciuti in città, titolare dell’omonima agenzia in via Giovannetti 14. Ecco il bel ricordo di Luigi Baldasseroni, presidente Fiaip Livorno (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali): “Viene a mancare un carissimo collega, persona d’altri tempi, non c’erto come età (perché ancora giovane) ma sicuramente come educazione, modo di fare e rispetto degli altri. Era un agente immobiliare che aveva interpretato al meglio lo spirito della Fiaip sin dal tempo della sua fondazione: professionalità, correttezza nel rapporto con i clienti, correttezza e rispetto nei confronti dei colleghi.  Mario era uno degli agenti immobiliari più conosciuti in città, senza mai però peccare nell’assumere atteggiamenti altezzosi ed era in grado di trattare la vendita di un garage o quella di un intero grande complesso immobiliare con la stessa serenità, competenza e professionalità. Rispettato da colleghi e clienti era sufficiente un accordo verbale od una semplice stretta di mano per essere certi che non sarebbe venuto meno all’impegno preso. Molti suoi clienti lo hanno seguito per tutta la vita, ritornando a trovarlo ogni volta che avevano bisogno di acquistare o vendere qualcosa.
E’ sempre stato in prima linea anche per la tutela della professione, per farla progredire qualitativamente, impegnandosi in Fiaip e cercando di far cambiare l’idea che il pubblico aveva su noi agenti immobiliari, ancora chiamati “sensali” al tempo in cui Mario aveva iniziato la sua carriera. Era infatti sicuramente un precursore: oggi tutti noi cerchiamo di dare “qualcosa di più” al cliente, dal punto di vista tecnico, legale o commerciale che sia, cerchiamo di dare assistenza, consulenza e cerchiamo di seguire i clienti in ogni passaggio della vendita, dalla proposta d’acquisto al rogito, per dare maggiori garanzie, per dar maggior tutela. Negli anni 70 erano sicuramente in pochi a farlo e Mario già lo faceva ed ha continuato a farlo sin quando ha potuto andare a lavorare. Per ciò che mi riguarda è stato uno degli Agenti Immobiliari che ho cercato di emulare e per i quali ho avuto profonda stima. A nome di tutto il Collegio Fiaip della provincia di Livorno desidero porgere le condoglianze alla sua famiglia”.

Riproduzione riservata ©