Si è spento a 51 anni consigliere comunale M5S

Mediagallery

Si è spento all’età di 51 anni, all’ospedale Careggi di Firenze dove era ricoverato da gennaio, il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle Pino Vitiello. Le sue condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni. Costretto su una sedia a rotelle per un incidente avvenuto in gioventù durante un’esercitazione con gli scout aveva trasformato la disabilità in una “spinta” per battersi a favore dei diritti dei tetraplegici. Grande appassionato di politica, 13 mesi fa era stato eletto tra i banchi del consiglio comunale e non vedeva l’ora di tornarci. Vitiello, assieme a Fabrizio Torsi, è stato socio-fondatore dell’associazione paraplegici e della Sport Insieme Livorno. Lavorava all’Asl, prima in Borgo San Jacopo e poi in viale Alfieri. Numerosi i ricordi degli amici su Facebook. I funerali si svolgeranno il 28 luglio, alle 10, alla parrocchia del Rosario.

Camera ardente – Saranno la vicesindaco Stella Sorgente e la presidente del Consiglio Comunale Giovanna Cepparello ad accogliere, alle 15.30 di questo pomeriggio, lunedì 27 luglio, la salma del consigliere Comunale Giuseppe Vitiello, a Palazzo Municipale.
Qui, nella sala preconsiliare “Luciano De Majo”, sarà allestita la camera ardente con picchetto d’onore (ultimo turno di questo pomeriggio alle 19.30).
Domani, martedì 28 luglio, l’ultimo picchetto, alle ore 9, sarò svolto dal sindaco Filippo Nogarin.
Alle 10, nella chiesa del Rosario in via Mangini,si svolgeranno i funerali. Il Sindaco, con immensa stima e affetto, vuole ricordarlo “come un uomo sempre solare e sorridente, un uomo la cui sola presenza riusciva a mettere armonia e che sapeva guardare in faccia la realtà per quello che è, talvolta dura, e persino crudele; ma Pino riusciva sempre ad affrontare le situazioni con grande naturalezza e dignità”.

Giovanna Cepparello Presidente del Consiglio Comunale di Livorno – A nome di tutto il Consiglio Comunale di Livorno, esprimo profondo cordoglio per la prematura scomparsa del Consigliere Vitiello. Pino ha potuto svolgere la sua attività di Consigliere Comunale, purtroppo, per pochi mesi. Ma in quei mesi è riuscito comunque a lasciare il segno, dando a tutti noi una testimonianza tangibile di impegno civico e di autentica volontà di mettersi al servizio della comunità. Credo di non sbagliare se dico che per Pino essere Consigliere ha rappresentato un motivo di orgoglio e di gioia. Mai ha fatto in alcun modo pesare la sua malattia, e mai, prima che la sua situazione clinica peggiorasse improvvisamente, ha lasciato che la sua condizione gli impedisse di adempiere al ruolo importante che i cittadini gli avevano attribuito. Alla famiglia vanno le nostre più sentite condoglianze.

Le condoglianze di Buongiorno Livorno – Il gruppo consiliare e il direttivo di Buongiorno Livorno sono vicini a tutte le persone che amano Pino e che, più dolorosamente, oggi sono chiamate a fare i conti con la sua assenza. Ai familiari, agli amici, ai consiglieri e alle consigliere del Movimento 5 Stelle. In punta di piedi, con la modestia e la timidezza di chi appena lo ha conosciuto, ci uniamo alla loro tristezza, alla loro rabbia, al loro rimpianto.

Oggi il Consiglio Comunale è sicuramente un posto più povero. E così Livorno. A noi, a ognuno di noi, il compito di raccogliere il testimone che Pino ha lasciato. Che i suoi cari possano nel tempo trovare un po’ di consolazione nella consapevolezza che parte di ciò per cui Pino visse ancora vive e, vivendo, tiene in qualche modo in vita anche lui. Che tutti coloro che ancora si trovano in una condizione di fragilità possano contare sul l’impegno che Pino ha profuso fino all’ultimo per il diritto di ognuno a provare a essere libero e felice. Che la sua scomparsa abbia per noi, per tutti e tutte noi, l’aspetto e il senso di una chiamata ad un impegno politico ancora più concreto.

Direttivo e Gruppo Consiliare BuongiornoLivorno

Riproduzione riservata ©