Sfreccia con il rosso in stato di ebbrezza: pizzicata e denunciata 19enne, 100 commenti

di gniccolini

Mediagallery

LIVORNO –  Poteva costare caro il mancato rispetto delle regole da parte di  una ragazza livornese di 19 anni che alle 3 di notte  ha ben visto di sfrecciare con il rosso all’incrocio di viale Carducci dirigendosi verso viale Alfieri.
Gesto che non è passato inosservato ad una pattuglia del nucleo di polizia stradale della municipale che, durante un servizio notturno straordinario per la sicurezza della circolazione  della strada basato sul rispetto dei tassi alcolemici, ha notato come l’auto della giovane avesse letteralmente “bruciato” il rosso a velocità sostenuta.
Così dopo un breve inseguimento gli agenti hanno fermato l’adolescente poche centinaia di metri dopo il semaforo e, effettuata la prova del palloncino, la 19enne risultava positiva all’alcoltest con un valore pari a 1,40 gr/l quando, ricordiamo, il limite consentito è di 0,50.
La giovane è stata pertanto denunciata all’autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza, le è stata ritirata la patente di guida e sarà costretta a pagare una bella multa per il gesto compiuto.

Nella stessa notte sono stati pizzicati altri due guidatori risultati positivi all’alcol test. Nello scorso weekend infatti numerosi sono stati i controlli dei conducenti alla guida dei veicoli effettuati da parte della Municipale per cercare di contrastare il fenomeno delle guide pericolose. Tra le auto fermate dal nucleo di polizia stradale ecco un Lancia Y e  una Daewoo con a bordo due livornesi rispettivamente di 45 e 56 anni risultati positivi alla prova del palloncino con un tasso alcolemico pari a 1.01 l’uno e 1.17 l’altro.

Si ricorda che la fascia di tasso alcolemico registrata che va da 0,81 g/l in poi rientra nell’illecito penale e non più in quello amministrativo. In questi casi scatta infatti la denuncia all’autorità giudiziaria, il ritiro della patente e una maxi-multa. Nei casi in cui un guidatore venisse trovato con un tasso superiore a 1,5 gr/l si dovrà procedere anche con il sequestro del mezzo.

 

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©