Sequestrate due società di vigilanza. Arrestato prestanome

Mediagallery

Nelle prime ore della mattinata, nell’ambito di un’indagine a carattere nazionale coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli e dai Carabinieri di Caserta, i militari del comando provinciale di Livorno hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Carlo Chiaese, nato a Marcianise, classe ’65, residente a Cecina, proprietario fittizio della società di vigilanza “Fedelpol s.r.l.” con sede in Rosignano Marittimo, responsabile, in concorso, del reato di intestazione fittizia di beni con l’aggravante di aver agito al fine di agevolare clan camorristico. Nella circostanza, i militari hanno anche proceduto al contestuale sequestro dei beni intestati alla stessa “Fedelpol s.r.l.”, in particolare di 5 conti correnti e 4 mezzi.
In città si è proceduto al sequestro dei beni intestati alla “Silpress Vigilanza s.r.l.”, il cui titolare, Domenico Di Carluccio, nato a Marcianise, classe ’65, è stato tratto in arresto a Caserta dai carabinieri di quel comando. Anche in questo caso, il sequestro nei confronti della società ha riguardato il 100% delle relative quote nonché di due conti correnti. Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti e verifiche da parte degli inquirenti.

COMUNICAZIONE – La Silpres Group Srl fa presente che non sussistano collegamenti di alcun genere con gli eventi di cronaca riguardanti la Silpres Vigilanza Srl, società ceduta dalla Proprietà nel Novembre 2011.

Riproduzione riservata ©