Sdraio e ombrelloni abusivi: livornese 53enne nei guai

Occupazione abusiva di demanio marittimo e sottrazione al libero uso di una porzione di spiaggia pubblica a Marina di Bibbona. È il reato contestato ad un livornese di 53 anni

Mediagallery

Occupazione abusiva di demanio marittimo e sottrazione al libero uso di una porzione di spiaggia pubblica a Marina di Bibbona. È il reato contestato ad un livornese di 53 anni, gestore di un campeggio della zona, che è stato deferito all’autorità giudiziaria dalla Guardia costiera di Cecina. Oltre 70 le attrezzature sequestrate d’iniziativa dai militari, tra ombrelloni, supporti, sdraio e lettini, sistemati sull’arenile dai dipendenti della struttura turistica retrostante, in attesa dei clienti. Un’attività di occupazione non autorizzata, per mancanza di apposita concessione, monitorata per alcuni giorni dalla Guardia costiera con appostamenti di personale in borghese, qualche volta anche vestito da assistente bagnanti che ha video-fotografato ripetutamente gli abusi. Un centinaio circa, i metri quadrati occupati. Le attrezzature, sequestrate e fatte rimuovere dalla Guardia costiera, erano sistemate in file ordinate, rendendo quindi la spiaggia non fruibile da altri bagnanti, creando così una zona circoscritta ad uso esclusivo dei turisti del vicino camping. La posizione del gestore e tutti gli elementi di prova raccolti dai militari sono ora al vaglio della Procura della Repubblica di Livorno. L’operazione si colloca nel più ampio contesto della campagna di sicurezza “Mare sicuro 2016” che si pone tra gli obiettivi anche quello di tutelare la collettività da ogni forma di abuso teso a limitarne il diritto di fruizione del mare e delle spiagge destinate al libero uso.
La Guardia costiera ricorda che per ogni emergenza in mare è attivo, 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, il numero blu gratuito 1530 che permette di contattare la Capitaneria di porto più vicina per ricevere un’assistenza immediata.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Yuri

    I soliti furbetti Livornesi…campano facendo i furbi, altro che i napoletani….. siamo il peggio in ogni settore!

  2. # DINO

    Ottimo intervento delle istituzioni…questa e’ furbizia e prepotenza…e magari ti avrebbe anche contestato che sull’arenile non ci potevi stare a prendere il sole! Ne sono felice!

  3. # Liberopensiero

    Storie di ordinaria prepotenza….

  4. # RobinHùdde

    Poverino capace un lo sapeva…demanio PUBBLICO? occos’è???!!! …tanto fra qualche giorno ce li rimetterà… badalì per dieci ombrelloni! ma perché non scrivete mai i nomi delle persone e delle aziende in questi articoli?

  5. # Dura lex, sed lex

    D’accordo e’ un abusivo…magari si sara’ spinto a questo perche’ avra’ dei problemi finanziari oppure una famiglia da mantenere, sì..diciamo “l’ha buttata di fori ” pero’ se la legge e’ uguale per tutti perche’ questa non interviene per tutti gli abusivi in piazza Cavallotti vendendo patacche ed in piu’…a nero???? Certo, puniamo gli italiani e chiudiamo un occhio per gli immigrati clandestini abusivi…che bella Italia che e’ diventata.

  6. # roberto1

    Condivido in pieno

  7. # Alby

    Verissimo, il livornese pur di vivere senza lavorare se le inventa tutte

  8. # Carlo

    100 mq .. ovvero 10 x 10 ….praticamente la superficie di un appartamento … a braccia 10 ombrelloni e relative sdraio .. abusivo e va punito, mentre centinaia di ambulanti senegalesi abusivi e clandestini, sulla stessa spiaggia, spadroneggiano. LEGGE UGUALE PER TUTTI …QUESTA E’ LA DEMOCRAZIA !!!

  9. # Morchia

    Veramente questo lavorava, abusivamente ma lavorava

  10. # david

    Contentissimo per l’individuazione di questo “furbetto”. Mi piacerebbe sapere però da dove vieni?

  11. # LucaZ

    Sono daccordo con te nella sostanza, ma si tratta di cento metri di lunghezza come si capisce bene dalle foto.

  12. # Carlo

    “Un centinaio circa, i metri quadrati occupati.” così dice l’ articolo e probabilmente la foto è di archivio. Quindi 10 x 10 oppure 20 x 5 oppure 100 x 1 .. a scelta !!!

  13. # Marco

    Ora dico abusivo come tanti sono d’accordo vanno puniti ma non dava noia a nessuno e magari aveva da mantenere famiglia pagare le bollette e che ca..Volo meglio chi ruba chi scippa tutti perbenisti e fatevi un kilo di ca..voli vostri

  14. # bosss

    Concordo…come al solito la legge non è uguale per tutti!?

  15. # adriana

    condivido in pieno, dovrebbero modificare lo slogan: la legge non è uguale per tutti.

  16. # Carlo

    l’articolo parla di 100 mq e probabilmente la foto è una foto di archivio. !00 mq sono 10 x10 oppure 5×20 oppure 100×1 …e altre combinazioni, comunque un fazzoletto di spiaggia .. in confronto a quella occupata dagli abusivi con teli, lenzuola, bancarelle ed altro !!!

  17. # Danny

    Non ho mai visto questi signori venire a fare dei controlli sugli stabilimenti balneari di Livorno. Negli anni il numero di ombrelloni si è quasi raddoppiato senza rispettare le distanze di legge. Ma si vede che basta avere una concessione per poter fare quello che ti pare.

I commenti sono chiusi.