Scoperto dai carabinieri covo di moto rubate

Mediagallery

Questa notte i militari della stazione carabinieri di Montenero insieme ai colleghi del nucleo operativo della compagnia, nell’ambito di un servizio di contrasto ai reati contro il patrimonio, hanno scoperto una sorta di covo adibito a deposito di mezzi rubati. In particolare, nei pressi dell’area boschiva a Quercianella, i militari hanno rinvenuto 4 moto di grossa cilindrata risultate tutte rubate.
I mezzi a due ruote, nel corso del servizio perlustrativo, sono stati trovati ben nascosti sotto alcune frasche ed erano verosimilmente pronti per essere caricati su qualche mezzo e, successivamente, trasportati in altre località, anche straniere, per esser riassemblati e poi venduti. I motocicli, inoltre, sono stati rinvenuti tutti in buono stato, unitamente ad altri pezzi già smontati appartenenti ad altri veicoli evidentemente “cannibalizzati” in precedenza. I 4 motocicli sono 2 Honda Hornet 500, asportate entrambe a Livorno e 2 Kawasaki ZR 750L, asportate entrambe a Piombino. I mezzi ritrovati, in particolare, risultano essere stati rubati tutti pochi giorni fa. I militari hanno anche rinvenuto accanto alla refurtiva una cassetta di attrezzi utilizzati verosimilmente dai malviventi per smontare le parti meccaniche dei mezzi stessi. Una volta recuperati, i militari hanno poi provveduto a riconsegnare i mezzi ai legittimi proprietari, visibilmente soddisfatti.
Da ricordare come già a fine febbraio i carabinieri di Livorno fossero riusciti a recuperare, nell’area boschiva di Gabbro, ben 9 moto e scooter tutti rubati nei giorni precedenti nel capoluogo labronico.

Riproduzione riservata ©