Anziani derubati dei soldi per il loro funerale

Mediagallery

Si è avvicinato a loro in strada, mentre rincasavano poco prima dell’ora di pranzo con le buste della spesa in mano in viale Ugo Foscolo (nella foto d’archivio), spacciandosi per un poliziotto che doveva controllare all’interno delle abitazioni i sistemi di sicurezza per prevenire i furti. Così è stata adescata una coppia di anziani (entrambi intorno ai 90 anni) da un uomo di età compresa tra i 35 e i 40 anni, muscoloso, in pantaloncini corti, occhiali da sole e guanti neri di pelle. E’ questa la descrizione che i coniugi hanno fornito alla questura del loro truffatore. L’umo con questa scusa, mostrando un tesserino probabilmente fasullo, è riuscito a farsi aprire le porte di casa prima e subito dopo la cassaforte. All’interno circa diecimila euro che i due vecchietti si erano messi da parte pensando al loro futuro funerale e alla tumulazione. “Una somma cospicua per non gravare sui parenti quando sarà il nostro turno di lasciare questo mondo”, hanno detto agli agenti (quelli veri) intervenuti dopo la segnalazione. Il finto poliziotto alla vista del denaro contante ha distratto i coniugi e ha arraffato tutto il contenuto della cassaforte (anche mille euro di gioielli) ed è scappato via chiudendosi la porta d’ingresso dietro le spalle e, probabilmente, usufruendo di un passaggio in auto di un complice che lo aspettava in strada.
Agli anziani non è rimasto altro che fare denuncia per il furto e la truffa subita dal sedicente poliziotto datosi alla fuga con tutti i lori risparmi.

Riproduzione riservata ©