Rubano il satellitare, poi picchiano gli agenti

Mediagallery

Quattro uomini, di origine romena e moldava, sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa a vario titolo  di furto aggravato in concorso, violenza e lesioni nei confronti di pubblico ufficiale. I due sono finiti in manette dopo che che sono stati pizzicati con un navigatore satellitare da 5mila euro che avevano appena asportato da una Mercedes classe R. parcheggiata in via Firenze all’interno del recinto del negozio “Ghiomelli”.
Il tutto si  è verificato la notte tra sabato 29 e domenica 30 agosto  quando, intorno alle 4.30,  durante un servizio di pattugliamento della città, gli agenti della polizia hanno notato in via Firenze un’auto, con targa bulgara e due persone a bordo, posteggiata di fronte appunto a Ghiomelli che, alla vista della polizia si è allontanata velocemente. Dal successivo controllo è emerso che uno dei due aveva precedenti per reati contro il patrimonio. Da qui è scattato il successivo controllo all’attività commerciale, dove sono stati sorpresi gli altri due complici con la refurtiva. Gli agenti hanno quindi accertato che i malviventi avevano tagliato la rete di recinzione dell’attività commerciale e che dopo aver infranto il finestrino di una Mercedes posteggiata all’interno, avevano asportato il computer di bordo e il satellitare. A seguito della colluttazione due agenti sono stati poi medicati al pronto soccorso, e refertati rispettivamente con 5 giorni di prognosi per un calcio a una gamba e 30 giorni perla frattura di un dito.

 

Riproduzione riservata ©