Ruba e danneggia auto, poi picchia un agente

Mediagallery

Intorno alle tre di notte del 15 giugno, al 113 è arrivata una chiamata di un cittadino straniero che riferiva di trovarsi in piazza Garibaldi e di aver visto una vettura Alfa Romeo di colore rosso transitare a forte velocità e colpire diversi mezzi che si trovavano in sosta per poi allontanarsi verso via Garibaldi. L’uomo, mentre si trovava al telefono con l’operatore di polizia, ha visto nuovamente la vettura ritornare sul posto e ancora una volta colpire le autovettura in sosta. A quel punto sono state immediatamente inviate sul posto le volanti che hanno subito rintracciato l’autovettura segnalata. Il conducente, alla vista della pattuglia, si è dato alla fuga e ne è nato un inseguimento terminato in via Solferino dopo che l’auto pericolosamente aveva imboccato diversi contromano. Il conducente del mezzo è stato bloccato ed identificato: si tratta di un cittadino marocchino del 1991. Lo stesso è stato arrestato per i reati di violenza, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e per il furto dell’autovettura. Durante l’arresto il marocchino si è opposto con resistenza cagionando ferite per sette giorni ad un poliziotto. L’Alfa Romeo è risultata, dagli accertamenti, essere stata rubata poco prima da via Carlo Bini ad un cittadino del 1931.

Riproduzione riservata ©