Ruba all’Oviesse e aggredisce commessa: in manette

Mediagallery

Ruba alcuni capi di abbigliamento e, vistosi scoperto, aggredisce l’addetta alla vigilanza che tentava di bloccarlo. E’ quanto accaduto ieri mattina all’interno dei magazzini “Oviesse” di via Grande. Il 22enne Omar Mbarki, pregiudicato tunisino, irregolare e senza fissa dimora, dopo essere entrato all’interno dell’esercizio commerciale si è impossessato di alcuni capi di abbigliamento cercando poi di guadagnare indisturbato la via di uscita. L’uomo ha però attirato l’attenzione dell’addetta alla vigilanza, la 46enne M. P. M., la quale ha immediatamente cercato di fermare il giovane extracomunitario prima che lo stesso potesse allontanarsi. Il tunisino, vistosi scoperto, non ci ha pensato due volte afferrando la donna e scaraventandola a terra, per poi fuggire a piedi. Una pattuglia del Nucleo Radiomobile, in transito nelle immediate vicinanze del negozio, si è immediatamente messo sulle tracce del tunisino riuscendo, dopo alcuni minuti, ad intercettarlo e bloccarlo nei pressi di piazza della Repubblica.
Una volta in caserma, il giovane è stato tratto in arresto con l’accusa di rapina e lesioni personali. La vittima dell’aggressione ha invece fatto ricorso alle cure presso il Pronto Soccorso riportando contusioni ed escoriazioni varie guaribili in una settimana.

Riproduzione riservata ©